Juventus

Calciomercato Juventus: Douglas Costa, Bernardeschi, N’Zonzi. Le ultimissime

Calciomercato Juventus: Douglas Costa, Bernardeschi, N'Zonzi. Le ultimissime

Calciomercato Juventus: Douglas Costa, Bernardeschi, N’Zonzi. Le ultimissime. EPA/FELIPE TRUEBA

Calciomercato Juventus, le ultimissime in tempo reale – Per qualche giorno, dopo la sconfitta di Cardiff, Massimiliano Allegri ha pensato che avrebbe anche potuto chiudere il proprio ciclo alla Juve. Tre anni di successi con una grande delusione, la resa incondizionata al Real Madrid nella finale di Champions.

L’amarezza, o scelte di altro tipo, alla fine, non hanno prevalso e ha allungato il contratto fino al 2020. “Ho voluto vedere dentro di me – ha spiegato l’allenatore, che oggi ha incontrato la stampa a Livorno, al suo ‘camp’ per giovani – pensarci, per potere ripartire nel migliore dei modi. E ho parlato con la società: ci sono tutti i presupposti per ripetere una grande stagione”.

Non ci sono state offerte da altre società – giura Allegri – a farlo tentennare: “Non ho mai parlato con nessuno. E, se l’avessi fatto, la Juventus sarebbe stata la prima a saperlo. Ero talmente immerso negli obiettivi da raggiungere che non ho mai avuto tempo di pensare al futuro”. La Champions persa fragorosamente ha portato “amarezza” – ammette Allegri che, però, fedele a uno dei suoi motti (“Ci vuole equilibrio”), invita a non “fare drammi”, a non lasciarsi travolgere “da grosse depressioni”.

“Un secondo tempo sbagliato – dice non può cancellare un’annata straordinaria. E’ vero, il Real nel secondo tempo ci ha dominato. Sono stati più bravi, dobbiamo ripartire da qui”. Nella prossima stagione potrebbe essere ancora più difficile, Allegri non lo nasconde.

“Tutte vogliono batterci dopo sei anni di scudetti, tre accoppiate campionato-Coppa Italia e due finali di Champions. In Italia Spalletti è il valore aggiunto dell’Inter che già, nell’ultima stagione, era competitiva; la Roma sarà grosso modo quella della stagione appena conclusa, quando, come anche il Napoli, ha ottenuto il record assoluto di punti”. Anche in Champions l’asticella si alza.

“Sarà un’edizione molto più difficile – è la previsione dell’allenatore della Juventus – ci sono le cinque inglesi, competitor agguerrite. Dobbiamo farci trovare pronti. Ma in Europa negli ultimi anni la Juventus si è bene assestata, farà ancora una grande Champions”.

Il primo bersaglio – dice Allegri – sarà ancora lo scudetto, “è nel dna della Juventus”, ma ci vorrà un altro passo avanti: “Dobbiamo migliorare la qualità del gioco, avere più padronanza”. E altri uomini di qualità per rinforzare e rinnovare la rosa:

“Douglas Costa? E’ molto bravo – sorride il tecnico dei campioni d’Italia – Bernardeschi? Sicuramente è un giovane di prospettiva per la Nazionale. ‘Nzonzi? Non faccio mai richieste alla società, ma i miei dirigenti cercano sempre i giocatori più bravi. Schick? Non è ancora arrivato, ma fa cose non normali. In difesa? Siamo a posto”.

To Top