Juventus

Calciomercato Juventus, Kolasinic c’è. Siviglia su Banega

Calciomercato Juventus, Kolasinic c'è. Siviglia su Banega

Calciomercato Juventus, Kolasinic c’è. Siviglia su Banega (Ansa)

ROMA- Il Calciomercato, a parte qualche affare di poco conto, stenta a decollare. La notizia del giorno è l’arrivo di GAGLIARDINI a Milano, sponda nerazzurra: le perplessità non sono poche, malgrado sia considerato un giocatore di prospettiva.

Bonus compresi sono stati spesi circa 25 milioni per un calciatore che non vanta molte presenze in Serie A. Anzi. Il suo acquisto è un atto di fiducia, ma anche una dimostrazione di forza del gruppo Suning, che di soldi da spendere ne ha molti più di quanto si possa immaginare.

La Juve, preso RINCON, cerca di accelerare per KOLASINIC, ma le difficoltà da superare sono tante. E poi: è il giocatore che serve veramente ad Allegri? Il Siviglia, preso (e presentato) JOVETIC, punta anche al ritorno di BANEGA dall’Inter, ma è difficile che il playmaker lasci l’Italia con la formula del prestito. Il West Bromwich Albion si sta muovendo per garantirsi il cartellino di Manolo GABBIADINI.

San raffaele

L’Udinese ha chiuso per Kevin LASAGNA: l’attaccante del Carpi, piuttosto apprezzato nella passata stagione in A, si trasferirà in Friuli, ma solo a giugno. E’ ufficiale il ritorno di Stefano MAURI al Brescia. L’ex capitano della Lazio ha firmato un contratto fino a fine stagione. Mauri, classe 1980, era svincolato ormai da sei mesi, dopo avere concluso l’ultima avventura di una carriera che lo ha portato pure in Nazionale. Il laziale CATALDI, che interessa anche al Milan (ma in prestito) rischia di finire al Genoa, che lo segue da tempo: manca solo l’accordo fra Lotito e Preziosi.

Duello tra la Fiorentina e il Watford di Mazzarri per il portiere Marco SPORTIELLO, attuale riserva di Berisha nell’Atalanta. Il club viola vorrebbe chiudere per il prestito con diritto di riscatto. KALINIC è corteggiato dai cinesi, ma non è facile lasciare una città e un ambiente come Firenze.

Di ritorno dall’Inghilterra, dove ha esaurito l’esperienza a Londra, con il West Ham, Simone ZAZA è volato a Torino, da dove è pronto a partire per un’altra destinazione: il suo papà-procuratore tratterà in prima persona con il Valencia che, malgrado l’addio di Prandelli, vorrebbe prenderlo ugualmente. Si lavora sulla base di un prestito con obbligo di riscatto fissato a 16 milioni.

Il futuro di MANDRAGORA è un rebus: sul 19enne centrocampista campano, reduce da un lungo infortunio, ci sono l’Atalanta, il Genoa e il Pescara. Zamparini rassicura i tifosi: “Nestorovski non andrà via, il centrocampista svedese Hiljemark invece si.

Dal Giappone arriva una notizia curiosa che riguarda una vecchia conoscenza del calcio italiano: Kazuyoshi MIURA, classe 1967, giocherà per un altro anno con il Yokohama, squadra che milita in II Divisione. Come dire, 50 anni e non sentirli.

To Top