Juventus

Champions League, il giorno della finale Juventus-Real Madrid. Allegri: “Aspettiamo questa partita da un anno”

Champions League, il giorno della finale Juventus-Real Madrid. Allegri: "Aspettiamo questa partita da un anno"

Champions League, il giorno della finale Juventus-Real Madrid. Allegri: “Aspettiamo questa partita da un anno”

CARDIFF – E’ arrivato il giorno. Stasera alle 20,45 la Juventus di Massimiliano Allegri sfiderà il Real Madrid di Zinedine Zidane nella finale di Champions League. La partita sarà trasmessa in diretta e in chiaro su Canale 5. La finale di Champions League si potrà anche vedere in streaming sul sito ufficiale di Mediaset.

In conferenza stampa Allegri è stato chiaro: “Consapevoli di quello che abbiamo fatto. Domani dobbiamo mettere in campo qualcosa che loro non hanno e che noi abbiamo: può essere la differenza”. E ancora: “Ci stiamo lavorando da tutto l’anno. Le vittorie di quest’anno sono state di allenamento per questa partita, ma domani dobbiamo vincere, non abbiamo altri risultati. Dovremo capire il momento in cui dobbiamo attaccare e il momento in cui difenderci. E se alla fine avremmo fatto tutti per bene porteremo a casa il trofeo, ma dobbiamo essere convinti di portarlo a casa. Domani numeri e statistiche non contano niente. Noi dobbiamo avere più voglia, più concentrazione, più rabbia per portare a casa il trofeo”.

Queste le probabili formazioni di Juventus-Real Madrid:

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Dani Alves, Dybala, Mandzukic; Higuain. Allenatore: Allegri Panchina: 25 Neto, 26 Lichtsteiner, 4 Benatia, 8 Marchisio, 28 Rincon, 18 Lemina, 7 Cuadrado Indisponibili: Pjaca, Sturaro Squalificati: nessuno

Real Madrid (4-3-1-2): Navas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Isco; Benzema, Ronaldo. Allenatore: Zidane Panchina: 13 Casilla, 6 Nacho, 23 Danilo, 20 Asensio, 11 Bale, 10 James, 9 Morata Indisponibili: nessuno Squalificati: nessuno.

Zidane potrebbe entrare nella leggenda laureandosi per primo campione d’Europa per due volte di seguito, ma prima bisogna giocare: “Siamo pronti, abbiamo lavorato moltissimo per arrivarea questa finale. Siamo in un momento molto buono. La Juve ci considera favoriti? Non c’è pressione. Noi siamo abituati, sapete tutti cos’è il Real Madrid. Ma in una partita secca può succedere di tutto: non c’è un favorito”.

Se fossimo stati contemporanei, la stella tra me e Ronaldo sarebbe stato lui. – ha detto Zidane in conferenza stampa – Buffon ha detto che Ronaldo è un esempio per tutti? Cristiano è un bravo ragazzo, che si preouccupa per gli altri. Quello che importanta è quello che lui fa a livello professionale: lui vuole sempre di più, non si accontenta mai ed è quello che piace di più a me. Vuole sempre vincere, è un leader nato”.

 

To Top