Blitz quotidiano
powered by aruba

Italia all’ esame Spagna, Leonardo Bonucci: “Siamo pronti”

FIRENZE – Prima la commozione, forte, sentita di un padre davanti alla malattia che nei mesi scorsi ha colpito il figlio più piccolo, Matteo, due anni appena. Poi il ruggito del guerriero che da anni guida la difesa della Juve e della Nazionale e aspetta di sfidare giovedì la Spagna di Morata e Iniesta sperando di batterla come è stato ai recenti Europei. Leonardo Bonucci si conferma protagonista, in campo e fuori.

L’azzurro ha raccontato, come mai fatto finora, dei due mesi difficili vissuti da lui e dalla sua famiglia “ma alla fine ne sono uscito più forte grazie a Matteo, all’altro mio figlio e a mia moglie. Abbiamo lottato tutti assieme. Il calcio è importante ma lo è di più quel che accade nella vita, ho capito più che mai quali sono le cose che contano per davvero, molto più di un passaggio sbagliato”.

Si è commosso Bonucci, gli occhi lucidi, la voce incrinata. Poi ha lasciato lo spazio al calcio, alla sfida allo Stadium “che mi trasmette sempre tanta energia. Affrontiamo la favorita, lo era anche in Francia ma poi la battemmo e il pensiero mi gasa tanto. Certo, ora è una nazionale diversa, ha cambiato ct, vorrà riscattarsi, giocherà una gara offensiva con presunzione ma anche con rispetto. Noi allora dovremo dare di più di quanto fatto in Israele, magari ripetere la stessa prova disputata in Francia, stessa corsa, stessa voglia, stesso cinismo sotto porta”.

Magari attingendo anche alle qualità della sua Juve: “L’Italia dovrà essere squadra allo stesso modo”. Affrontare la Spagna significa anche sfidare l’amico Morata: “In pochi anni diventerà tra i più forti al mondo, darò tutto per marcarlo nel migliore dei modi”. Lui insieme con Barzagli e a Buffon, guiderà ancora la difesa azzurra come succede nella Juve, mancherà solo Chiellini per squalifica, al suo posto ci sarà il giovane Romagnoli che Bonucci promuove a pieni voti: “Insieme a Rugani rappresenta il fiore all’occhiello della difesa della Nazionale del futuro”.

Una Nazionale che non ha più Conte ma un nuovo ct: “Il primo era più meticoloso e motivatore di Ventura ma io apprezzo i tecnici che hanno un’idea di gioco”. Una Nazionale che potrebbe accogliere di nuovo Balotelli: “Le porte sono sempre aperte e Mario con quel che ha detto di recente sta iniziando a pensare come un adulto. Ora deve mostrare di avere maturità e umiltà in campo e fuori. Il Balotelli delle ‘balotellate’ non serve: siamo cresciuti assieme, da piccoli lo prendevo sotto braccio, gli tappavo la bocca, lo consolavo, gli ho sempre voluto bene. Se capisce come comportarsi per diventare importante in un gruppo non vedo perché, considerando le sue qualità tecniche, non debba tornare”. Chiusura con qualche rimpianto legato ai recenti Europei: “Avremmo dovuto lavorare meglio sui rigori, non li avessimo considerati scontati con la Germania forse sarebbe finita diversamente”. Ora però c’è da matare la Spagna.

Immagine 1 di 28
  • Italia all' esame Spagna, Leonardo Bonucci: "Siamo pronti"Italia all' esame Spagna, Leonardo Bonucci: "Siamo pronti" (foto Ansa)
  • YOUTUBE Leonardo Bonucci parla del figlio Matteo e si commuove
  • Bonucci
  • Israele-Italia, Leonardo Bonucci domani si aggrega alla squadra FOTO ANSA
  • Leonardo Bonucci con la Nazionale sui social: "Forza ragazzi"
  • Leonardo Bonucci, #ForzaMatteo: web tifa per figlio del calciatore
  • durante Lazio-Juventus FOTO ANSA
  • Bonucci, patologia acuta per il figlio Matteo: ricoverato d'urgenza
  • Bonucci
  • Calciomercato Juventus, Bonucci, le ultimissime
  • Calciomercato Juventus, ultim'ora: Bonucci, la notizia clamorosa
  • Calciomercato Juventus, ultim'ora: Bonucci-Ogbonna, la notizia clamorosa
  • Leonardo Bonucci (foto Ansa)
  • Leonardo Bonucci (foto Ansa)
  • Leonardo Bonucci (foto Ansa)
  • Leonardo Bonucci VIDEO gol Germania-Italia 1-1 (rigore)
Immagine 1 di 28