Blitz quotidiano
powered by aruba

Juventus-Sassuolo 1-0. Video gol: Dybala. Buffon record

TORINO – Juventus-Sassuolo 1-0, gol: Paulo Dybala 36′.

La Juventus ha battuto il Sassuolo e si è portata a +6 sul Napoli secondo in classifica. Serata da ricordare per Gianluigi Buffon che ha superato Dino Zoff e si è portato a tre minuti dal record di imbattibilità di Sebastiano Rossi (cliccare qui).

Imbattibile Buffon, imbattibile Juventus. I bianconeri respingono l’insidia del Sassuolo con un un’altra gemma di Dybala, e non scivolano, anzi, scattano nel primo tornante della discesa.

Ora sono a +6 sul Napoli, almeno fino a domenica sera, quando la squadra di Sarri potrà riportarsi a tiro, se vincerà contro il Palermo appena passato nelle mani di Novellino.

Per Allegri il miglior modo di preparare l’impresa che ritiene “possibile”: sbancare l’Allianz Arena mercoledì prossimo in Champions. L’anticipo della 29/a è stata la serata del massimo vantaggio della Juve (almeno per 48 ore) e del record di Gigi Buffon, da questa sera il portiere bianconero con la più lunga imbattibilità in campionato: è arrivato a 926′ minuti, superando Dino Zoff, che nel 72/73 si era fermato a 903′.

Ed ora al numero 1 bianconero mancano appena 4′, per diventare il migliore di sempre nell’imbattibilità, Sebastiano Rossi, che con il Milan 93/94 era caduto dopo 929′ senza incassare reti. Questa sera a far capitolare Buffon ci ha provato il Sassuolo e soprattutto Nicola Sansone.

L’ultima parata nel finale, con il pallone che gli è rimbalzato poche decine di centimetri davanti quando era già in tuffo, è stata un’impresa. Bravo almeno quando Buffon, Consigli, in serata di grazia: il portiere del Sassuolo ha ritardato il vantaggio bianconero e poi ha negato più volte il raddoppio.

Il Sassuolo, ultimo a far piangere i bianconeri prima che partisse la prodigiosa rimonta, è venuto a Torino senza rinunciare al suo gioco e a nessuna delle sue caratteristiche: 4-3-3 con Falcinelli centrale nel tridente, Sansone e Politano ai lati, passaggi rapidi, mai nulla affidato al caso o scontato. Ed è stata probabilmente la squadra che ha esibito il miglior calcio, Bayern a parte, nello ‘Stadium bianconero.

Chissà se Di Francesco aveva indovinato che Pogba sarebbe rimasto in panchina, avvicendato da Asamoah. Pronti, via e la Juventus ha provato il gol choccante: erano passati appena 23″ e Dybala, liberato da un colpo di tacco di Mandzukic ha sparato nel bersaglio: Consigli ha sfiorato il pallone con la punta delle dita, abbastanza per mandarla in angolo. Due minuti dopo un altro tiro di Mandzukic, molto meno preciso dell’argentino, ha comunque fatto scattare l’allarme sulla panchina di Di Francesco ed il Sassuolo si è messo a fare le cose seriamente.

Politano, liberato da Sansone, ha perso l’equilibrio mandando alto, poi su una punizione pennellata da Dybala è stata schiacciata di testa da Alex Sandro, ma Consigli ha respinto in angolo. Khedira, dopo un cross di Dybala, ha fallito il tap-in. E poi il gol dell’1-0, propiziato da Cuadrado con colpo di tacco, scatto, finta e assist a Dybala e delizioso sinistro dell’argentino dove Consigli proprio non poteva arrivarci.

Nei secondi 45′ la Juventus ha provato a stringere per il raddoppio, il Sassuolo ha resistito, grazie a super-Consigli. Peluso (24’) ha respinto un destro a colpo sicuro di Cuadrado, Consigli si è superato su Pogba, entrato nel frattempo al posto di Khedira. Ma gli emiliani hanno tenuto sulla corda la Juventus fino all’ultimo: Alex Sandro ha rimpallato un tiro di Politano dopo uno slalom ubriacante di Sansone, Buffon ha onorato il fresco primato di imbattibilità con due grandi parate su Sansone.

Immagine 1 di 6
  • Juventus, Allegri nella foto AnsaJuventus, Allegri nella foto Ansa
  • foto Ansa
  • foto Ansa
  • foto Ansa
  • Allegri nella foto Ansa
  • Juventus, Allegri nella foto Ansa
Immagine 1 di 6

Juventus-Sassuolo, il gol “gioiello” di Paulo Dybala che ha sbloccato la partita dello Stadium.

Gianluigi Buffon, record di imbattibilità (926 minuti): ha superato Dino Zoff e si è portato a tre minuti da quello assoluto di Sebastiano Rossi (929 minuti).