Juventus

Lione-Juventus 0-1. Video gol highlights, foto e pagelle. Buffon-Cuadrado decisivi

Lione-Juventus diretta live. Formazioni ufficiali dopo le 20

Lione-Juventus diretta live

LIONE – Lione-Juventus 0-1, gol: Cuadrado 76′. A Lione, Juventus-Olympique Lione 1-0 (0-0). Pagelle e tabellino.
LIONE (3-5-2): Lopes 5.5, Yanga-Mbiwa 6 (37′ st Ghezzal sv), N’Koulou 6, Diakhaby 6, Rafael 6, Darder 6 (19′ st Ferri 6), Gonalons 6, Tolisso 5.5, Morel 5, Fekir 5.5, Lacazette 5.5 (27′ st Cornet sv). (30 Gorgelin, 28 Valbuena, 29 Tousart, 23 Gaspar). All. Genesio 6.5.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon 8.5, Barzagli 6.5, Bonucci 6, Evra 6, Dani Alves 5.5 (39′ st Benatia sv), Khedira 6 (30′ st Sturaro 6), Lemina 5, Pjanic 6, Alex Sandro 6, Dybala 5 (24′ st Cuadrado 7.5), Higuaín 6.5. (25 Neto 11 Hernanes 14 Mattiello, 34 Kean). All. Allegri 7.

San raffaele

Arbitro: Marciniak (Polonia) 5.5. Reti: nel st 31′ Cuadrado. Angoli: 10-4 per il Lione. Recupero: 1′ e 3′. Espulso Lemina al 9′ st per doppia ammonizione. Ammoniti: Rafael, Darder, Lacazette, Diakhaby, Ferri, Bonucci e Lemina per gioco scorretto. Note: 35′ pt Buffon para un calcio di rigore a Lacazette.

** I GOL ** – 31′ st: Cuadrado fa un paio di finte e va sul fondo, batte a rete da posizione angolata e sorprende Lopes.
“Il gol? Ho cercato di crossare, ma poi ho alzato la testa e ho deciso di calciare, ho tirato una bomba e per fortuna è entrata. Sono davvero contento e ringrazio Dio”. L’attaccante della Juventus Cuadrado parla così della rete spettacolare che ha regalato la vittoria alla Juve a Lione.

“E’ stata una partita molto difficile contro una grande squadra – ha aggiunto il colombiano ai microfoni di Premium Sport -, ma abbiamo giocato alla grande, da Juventus: abbiamo mostrato il carattere che abbiamo. L’obiettivo è arrivare primi nel girone, ma ora dobbiamo voltare pagina e pensare all’importantissimo scontro diretto col Milan che ci aspetta in campionato”.

Buffon si rimette i panni del numero 1 al mondo, Cuadrado inventa un gol formidabile e la Juventus, in 10 per quasi 40′ per l’espulsione di Lemina, sbanca Lione (1-0) e fa un balzo avanti verso gli ottavi e il primo posto nel girone H della Champions. Nonostante l’uomo in meno e un Lione sempre più aggressivo, dopo un primo tempo più guardingo, Allegri non si accontenta di salvare la pelle e di portare a casa uno 0-0 comunque prezioso. Lo dimostra il cambio di un Dybala, per una volta senza arte né parte, con Cuadrado: Juve ancora all’attacco per cercare i tre punti, premiata da un’invenzione del colombiano. Successo, quasi insperato, maturato a un quarto d’ora dalla fine.

Grandissimo merito va a Buffon, tornato a fare prodigi dopo qualche inatteso colpo a vuoto (su tutti l’ormai famoso liscio in Italia-Spagna): il rigore parato a Lacazette apre un trittico di prodezze: la parata su Fekir alzando il braccio destro in caduta, sullo 0-0, entra nel repertorio delle migliori opere di sempre del portiere bianconero e della Nazionale, eccezionale poi anche nei riflessi sul tiro a colpo sicuro di Tolisso. Juve con il 3-5-2, ma con Evra a sinistra nel trio difensivo, al posto di Benatia, che a sua volta avrebbe dovuto sostituire l’infortunato Chiellini. Allegri preferisce non affaticare il franco-marocchino rientrato sabato scorso, risparmiandolo per il match-clou di campionato con il Milan tra quattro giorni a San Siro. Avvicendamento anche davanti alla difesa, con Lemina al posto di Hernanes.

La Juventus aggredisce il Lione cercando di schiacciarlo: sinistro potente di Higuain (4′) è la prima avvisaglia,. sfortuna sul tiro a colpo sicuro di Bonucci (8′) finito sul corpo di Khedira, involontario alleato del portiere Lopes ormai battuto. Pressing bianconero, Lione in difficoltà e destro di Higuain (24′) sfilato davanti alla porta lionese. Il Lione riesce ad allentare la tensione: al 35′, Bonucci cintura e fa cadere in area, in un’azione da calcio d’angolo, Diakhaby. Rigore e destino del Lione sui piedi di Lacazette, al rientro dopo oltre un mese di sosta: Buffon intuisce il tiro e in un attimo dissipa i dubbi sulla sua condizione, spazzando le critiche.

Scampato il pericolo, il finale di tempo è tutto di marca Juventus: parata in tuffo di Lopes su girata di testa di Higuain (43′), poi episodio da moviola, con trattenuta di Diakhaby e tocco di braccio ai danni di Bonucci che nel prosieguo sfiora il colpo di test. Con una prodezza su Fekir (5′ st) Buffon conferma di essere sempre irresistibile, l’arbitro Marciniak si limita al giallo su una reazione violenta di Darder; Bonucci non riesce a bloccare Lacazette, ci pensa Lemina ma è fallo che gli vale la seconda ammonizione.

Juve in 10 ma non arretra: altro ‘miracolo’ di Buffon su Tolisso (26′), Cuadrado inventa il gol-partita. Il Lione cerca almeno di rimediare il pari, ma Buffon ferma ancora Gonalons (91′), infine il tiro di Ghezzal finisce fuori (92′). E’ ancora festa-Juve.
Lione-Juventus 0-1, video gol highlights e foto.

 

 

 

Lione-Juventus 0-1, la diretta live di Sportal.

To Top