Blitz quotidiano
powered by aruba

YouTube, Mandzukic gol in Ungheria-Croazia 1-1 VIDEO

ROMA – YouTube, Mandzukic gol in Ungheria-Croazia 1-1 VIDEO. Riecco Mandzukic. Il centravanti croato, che con la Juve non ha ancora mai segnato nel 2016, al 29′ del primo tempo apre le marcature nell’amichevole della sua nazionale in Ungheria (pareggio dell’ungherese Dzsudzsak nell’1-1 finale). L’assist dalla sinistra è dell’interista Perisic.

Immagine 1 di 6
  • Mandzukic gol in Ungheria-Croazia 1-1 VIDEO
  • Mandzukic gol in Ungheria-Croazia 1-1 VIDEO
  • Mandzukic gol in Ungheria-Croazia 1-1 VIDEO
  • Mandzukic gol in Ungheria-Croazia 1-1 VIDEO
  • YouTube, Mandzukic gol in Ungheria-Croazia 1-1 VIDEO
  • YouTube, Mandzukic gol in Ungheria-Croazia 1-1 VIDEO
Immagine 1 di 6

Allenamento mattutino per la Juventus, a ranghi ridotti per gli impegni delle Nazionali. Mister Allegri ha diretto l’ultima sessione di lavoro prima della pausa concessa per le festività di Pasqua e Pasquetta. I bianconeri torneranno in campo martedì pomeriggio, quando inizieranno a rientrare i nazionali. Sabato sera l’anticipo con l’Empoli, allo Stadium, darà inizio allo sprint finale per lo scudetto. E la Juventus non vuol farsi trovare impreparata.

Tutte le big d’Europa cercano Romelu Lukaku, l’attaccante belga di origine congolese oggi in forza all’Everton. “Mio figlio è pronto per andare in una grande squadra – ha confessato il papà del giocatore – Vedo che c’è interesse da parte di Atletico Madrid, Bayern Monaco, Juventus, Chelsea e Manchester United e penso che dovrebbe scegliere tra Manchester United e Bayern. Gli inglesi sono una squadra in costruzione, mentre i bavaresi sono già una macchina in grado di adattarsi bene al suo gioco. L’unico requisito è che Robert Lewandowski vada via”, chiarisce Lukaku senior al ‘Sun’. “So che il suo agente (Mino Raiola, ndr) preferirebbe portarlo in Italia, ma penso che dovremo scegliere tra Manchester United e Bayern”, ha ribadito.

“Mancano otto partite, più la finale di Coppa Italia, e dobbiamo spingere ancora di più per arrivare davanti a tutti”. Hernanes dà la carica alla Juventus in vista della ripresa del campionato. “La gara contro l’Empoli è da affrontare con il giusto approccio – dice alle telecamere di Jtv – perché ora non possiamo neanche pensare di poter sbagliare. Il campionato sarà equilibrato fino alla fine, anche perché le squadre che inseguono stanno facendo bene…”. Arrivato negli ultimi giorni di mercato, Hernanes ha fatto fatica a conquistare la fiducia dell’ambiente bianconero. “Dopo un inizio di stagione non al massimo, si è sistemato tutto – racconta il centrocampista – mi sono ambientato e sono felice di essere qui a Torino. E credo che si veda anche in campo”. La rimonta in campionato, e la finale di Coppa Italia conquistata ai danni della sua ex squadra, l’Inter, non bastano a una squadra abituata a vincere. “Vogliamo finire la stagione in grande stile”, sottolinea Hernanes, che non mostra rimpianti per l’eliminazione dalla Champions League. “Col Bayern abbiamo giocato alla pari – sostiene – abbiamo imparato molto da entrambe le gare. Quindi nessun rimpianto, testa alta e pensiamo già al prossimo anno, perché dobbiamo affrontare le squadre di quel livello con ancora più consapevolezza e convinzione per toglierci soddisfazioni anche in Europa”.