Blitz quotidiano
powered by aruba

Ladri a casa Rooney mentre giocava il Testimonial Match

MANCHESTER – Allarme a casa di Wayne Rooney mercoledì sera. Un ladro mascherato da passamontagna ha cercato di entrare nella sua villa da 7 milioni di euro nel Cheshire proprio mentre l’attaccante era in campo all’Old Trafford, a pochi km di distanza, per giocare nel suo Testimonial Match.

Il malvivente deve aver presumibilmente pensato che aveva campo libero nella proprietà, dal momento che l’attaccante del Manchester United era allo stadio, con la moglie Coleen e i loro tre figli, Kai, Klay e Kit, sugli spalti a fare il tifo.

Tuttavia, il tentato furto è stato sventato quando è scattato il sofisticato sistema di sicurezza: la polizia si è precipitata sul posto con tre volanti, cani segugio e pure un elicottero. Il ladro è riuscito a scappare, saltando a bordo di un’auto rimasta in attesa all’esterno della proprietà. Ma nella rocambolesca fuga ha smarrito il suo zaino degli attrezzi: dentro c’erano nastro adesivo e fili elettrici.

Nei filmati della videosorveglianza si vede l’uomo, con in mano un oggetto, mentre sbircia attraverso le finestre vicino alla porta d’ingresso della proprietà. I suoi movimenti hanno fatto scattare i sensori dell’allarme e sono partite luci e sirene a tutto spiano.

Il calciatore è stato informato del tentato furto al termine della partita. “Sono profondamente shockato”, ha detto.

Immagine 1 di 3
  • Ladri a casa Rooney mentre giocava il Testimonial Match01
Immagine 1 di 3