Blitz quotidiano
powered by aruba

Lazio-Empoli 2-0, highlights-pagelle-video gol: Candreva top

ROMA – Lazio-Empoli 2-0, highlights-pagelle-video gol: Candreva top.
Lazio-Empoli 2-0, gol: Candreva rigore 6′, Onazi 43′Cliccare qui per la diretta live della partita.

Lazio batte Empoli 2-0 (2-0). Lazio (4-2-3-1): Marchetti 6, Patric 6 (39′ st Basta sv), Hoedt 6, Gentiletti 6, Lulic 5.5, Onazi 6.5, Biglia 6.5, Parolo 6.5, Candreva 7, Klose 6 (26′ st Djordjevic sv), B. Keita 6 (18′ st F. Anderson sv). (55 Guerrieri, 66 Matosevic, 80 Mattia, 97 Germoni, 33 Mauricio, 32 Cataldi, 7 Morrison, 21 Milinkovic-Savic, 17 Matri). All.: S. Inzaghi 6.5.

Empoli (4-3-1-2): Pelagotti 6.5, Laurini sv (19′ pt Bittante 5.5), Cosic 5, Costa 5, Mario Rui 6, Buchel 5.5, Paredes 5 (Dioussè sv), Croce 5.5, Saponara 5, Pucciarelli 5, Piu 5 (14′ st Mchedlidze sv). (1 Pugliesi, 12 Meli, 3 Zambelli, 31 Camporese, 37 Ariaudo, 13 Maiello, 33 Krunic, 7 Maccarone). All.: Giampaolo 5.

Arbitro: Cervellera di Taranto 6. Reti: nel pt 7′ Candreva su rigore, 41′ Onazi. Angoli: 6-2 per la Lazio. Recupero: 1′ e 4′. Ammoniti: Cosic per fallo di mani, Keita, Biglia, Parolo e Mchedlidze per gioco falloso. Spettatori: 7.000.

** I GOL – 7′ pt: la Lazio passa in vantaggio su rigore, trasformato da Candreva con un piatto destro che spiazza Pelagotti, che era stato concesso per una respinta di Codic con la mano su tiro al volo di Parolo. – 41′ pt: la Lazio raddoppia con Onazi che chiude un triangolo con Klose, nel cuore dell’area dell’Empoli, con un piattone di destro che supera Pelagotti.

Basta un tempo, il primo, alla Lazio per chiudere i conti con l’Empoli e bissare il successo di Palermo: due panchine, due vittorie per Simone Inzaghi, che ha ridisegnato la squadra biancoceleste all’insegna della semplicità, della volontà e dello spirito di sacrificio.

Niente di trascendentale, nella formula dell’allenatore che ha preso il posto di Pioli dopo il derby: pochi schemi, volontà, un’essenziale dinamismo. La Lazio sembra anche più fresca di altre squadre, come lo stesso Empoli, in questo scorcio finale della stagione.

I biancocelesti hanno il merito e la fortuna di sbloccare il risultato dopo 7′, grazie a un rigore concesso con qualche attimo di ritardo – e dopo la segnalazione del giudice di linea – dall’arbitro Cervellera, per una respinta di mani di Cosic su tiro di Parolo.

Candreva dal dischetto è implacabile. Prima dell’1-0 un tiro di Keita a lato e una conclusione dal calcio d’angolo del fischiatissimo Paredes sull’esterno della rete. Dopo un paio di opportunità con Candreva (bella uscita di Pelagotti) e Klose, Onazi firma il 2-0, chiudendo una triangolazione con l’attaccante tedesco.

Nella ripresa Lazio ancora in avanti e subito Candreva impegna Pelagotti con un paio di conclusioni, poi Keita cerca il gol a effetto: palla alta. Al 12′ ribattuta una bordata di Candreva, dopo che Klose aveva fatto impazzire l’intera difesa dell’Empoli.

E’ una Lazio che pressa, finalizza e soprattutto impedisce agli avversari di giocare, pratica e sbarazzina, con Onazi che ispira pure la manovra, sotto la supervisione di Biglia. L’Empoli non riesce a superare la barriera biancoceleste e, quando lo fa, manca pure la convinzione.

Anzi, i toscani rischiano a più riprese il tris e il giovane Pelagotti deve superarsi poco prima del quarto d’ora per evitare che un rasoterra di Keita s’insacchi alla sua destra. Il finale è solo accademia e anche in questo l’Empoli resta a guardare.

Lazio-Empoli, video con il gol segnato da Onazi dopo un bello scambio con Klose.

Lazio-Empoli, video gol Antonio Candreva su calcio di rigore.

Classifica marcatori del campionato di calcio di Serie A dopo la 33/a giornata: – 30 reti: Higuain (3 rigori-Napoli). – 15 reti: Icardi (1-Inter). – 14 reti: Dybala (2-Juventus); Bacca (Milan). – 13 reti: Ilicic (2-Fiorentina).

– 12 reti: Insigne (2-Napoli); Salah (Roma); Eder (3-Sampdoria). – 11 reti: Maccarone (Empoli); Kalinic (Fiorentina); Pavoletti (Genoa). – 10 reti: D. Ciofani (1-Frosinone); Belotti (3-Torino). – 9 reti: Pjanic (1-Roma);

Thereau (Udinese). – 8 reti: Destro (2-Bologna); Paloschi (Chievo); Dionisi (1-Frosinone); Mandzukic e Pogba (1-Juventus); Gilardino (Palermo);

Dzeko (1-Roma); Soriano (Sampdoria); Quagliarella (1-Torino/Samp). – 7 reti: A. Gomez (Atalanta); Candreva (3) e Felipe Anderson (Lazio); Florenzi (2-Roma); Defrel e Berardi (3-Sassuolo). – 6 reti: Borriello (Carpi-Atalanta); Giaccherini (Bologna); Birsa (1-Chievo); Perisic (Inter); Morata (Juventus); Bonaventura (Milan); Callejon (Napoli); Gervinho (2-Roma); Muriel (Sampdoria);

Sansone (Sassuolo); D. Zapata (Udinese). – 5 reti: Pinilla (Atalanta); Meggiorini (Chievo); Pucciarelli e Saponara (Empoli); Khedira (juventus); Niang (1-Milan); Hamsik (1-Napoli); Vazquez (Palermo); El Shaarawy (Roma); Immobile (1-Torino); Pazzini (1) e Toni (2-Verona). – 4 reti: Denis (1-Atalanta); Mounier (Bologna);

Lasagna (Carpi); Zielinski (Empoli); Babacar, Borja Valero (1) e G.Rodriguez (Fiorentina); Sammarco (Frosinone); Suso e Cerci (2-Genoa); Brozovic e Jovetic (1) (Inter); Luiz Adriano (1-Milan); Biglia (1), Klose, Keita e Matri (Lazio); Cuadrado e Zaza (Juventus); Hiljemark (Palermo); Nainggolan (Roma);

Acerbi, Floccari (Sassuolo); Baselli e Maxi Lopez (1-Torino); Badu (Udinese); E.Pisano e Ionita (Verona). – 3 reti: Brienza e Rossettini (Bologna); Di Gaudio e Lollo (Carpi); Castro, Inglese e Pellisier (1-Chievo); Alonso (Fiorentina); Blanc (Frosinone);

Gakpe, Dzemaili, Laxalt, L.Rigoni (Genoa); Ljaijc (Inter); Parolo (Lazio); Alex (Milan); Allan e Gabbiadini (Napoli); Digne e Perotti (Roma); Correa e Fernando (Sampdoria); Floro Flores e Falcinelli (Sassuolo); Benassi (Torino); Fernandes (1-Udinese). – 2 reti: D’Alessandro, Conti e Cigarini (1-Atalanta); Donsah, Masina (Bologna); Pasciuti (Carpi);Mancosu (1-Bologna/Carpi);

Matos (Carpi); N.Rigoni e Pepe (Chievo); Buchel, Paredes e Tonelli (Empoli); Blaszczykowski e Zarate (Fiorentina); Rincon (Genoa); D’Ambrosio e Murillo (Inter); Alex Sandro, Bonucci e Lemina (Juventus); Djordjevic, Kishna, Lulic (Lazio); Antonelli (Milan);

Mertens (Napoli); Djurdjevic, Goldaniga, G.Gonzalez e Trajkovski (Palermo); Iago Falque e Sadiq e Totti (Roma); Cassano e Zukanovic (Sampdoria); Missiroli e Politano (Sassuolo); Bovo (1-Torino); Perica (Udinese); Helander (Verona).

– 1 rete: Cherubin, Diamanti, De Roon, Kurtic, Maxi Moralez, Stendardo, Toloi (Atalanta); Floccari e Gastaldello (Bologna); Gagliolo, Bianco, De Guzman, Lazzari, Letizia, Marrone, Mbakogu, Sabelli, Verdi (1-Carpi); Cacciatore, Cesar, Dainelli, Hetemaj (Chievo);

Krunic, Laurini e Livaja (Empoli); Badelj, Bernardeschi, Mati Fernandez, Rebic, Roncaglia, M. Suarez, Tello e Verdu (Fiorentina); Ajeti, Diakite’, Frara, Paganini, Soddimo e Russo (Frosinone);

Figueiras, Perotti (1) e Tachtsidis (Genoa); Biabiany, Felipe Melo, Guarin, Kondogbia, Medel, Miranda e Palacio (Inter); Barzagli, Padoin e Sturaro (Juventus); Mauri e Milinkovic-Savic (Lazio); Abate, Balotelli, Bertolacci, Boateng, Honda, Kucka, Mexes e C. Zapata (Milan);

El Kaddouri, Albiol e Chiriches (Napoli); El Kaoutari, Lazaar, Quaison, L. Rigoni (Palermo); De Rossi, Iturbe, Keita, Maicon, Manolas e Ruediger (Roma); Alvarez, Christodoulopoulos, Ivan (Sampdoria); Duncan, Falcinelli, Magnanelli, Pellegrini (Sassuolo);

Acquah, Moretti, Molinaro, Peres, Vives, Zappacosta (Torino); Adnan, Armero, Di Natale e Lodi (Udinese); Bianchetti, J. Gomez, Greco, Jankovic, Moras, Siligardi, Samir e Viviani (Verona).

– 1 autorete: Toloi (Atalanta); Frey e Gamberini (Chievo); Camporese (Empoli); Ajeti (Frosinone); De Maio, La Manna e Tachtsidis (Genoa); Murillo (Inter); Basta e Gentiletti (Lazio);

Ely (Milan); Vitiello (Palermo); Manolas, Pjanic e Zukanovic (Roma); Moisander (Sampdoria); Consigli (Sassuolo); Avelar, Padelli, B. Peres (Torino); Armero (Udinese); Marquez (Verona). – 2: G. Gonzalez (Palermo).