Lecce

Lecce-Ischia 1-0: FOTO e highlights Sportube su Blitz

Lecce-Ischia: streaming diretta live Sportube su Blitz, ecco come vederla

Lecce-Ischia: streaming diretta live Sportube su Blitz, ecco come vederla

LECCE – Lecce-Ischia 1-0, FOTO e highlights su Blitz con Sportube.tv-Lega Pro Channel: ecco come vedere la gara della settima giornata del girone C di Lega Pro 2015-16. Stadio via del Mare di Lecce. Guarda il calendario completo del girone C della Lega Pro 2015-16RISULTATI E CLASSIFICA.

Per vedere gli highlights di Lecce-Ischia 1-0, basta utilizzare il player di Sportube qui sotto o a lato dell’articolo (Ecco come funziona il player) oppure cliccare su questo link che porta al sito di Sportube.tv-Lega Pro Channel, la web tv che trasmette tutte le dirette e gli highlights del campionato di Lega Pro 2015-16. In alternativa si può andare sul sito di Sportube.tv.

Lecce-Ischia formazioni. LECCE (4-4-2): Pe­ruc­chi­ni; Le­po­re, Co­sen­za, Ca­mi­sa, Li­vie­ro; Sur­ra­co, Pa­pi­ni, De Feu­dis, Doum­bia; Mo­scar­del­li, Cu­ria­le. (Be­nus­si, Be­du­schi, Lo Bue, Gigli, Le­git­ti­mo, Pes­si­na, Suciu, Vec­sei, Car­roz­za, Ci­ce­rel­lo, Diop). All. Bra­glia.
ISCHIA (4-3-2-1): Iu­lia­no; Flo­rio, Fi­lo­sa, Mo­rac­ci, Bruno; Palma, Me­du­ri, Iz­zil­lo; Ar­me­no, Ca­la­mai; Or­lan­do. (Mi­rar­co, Patti, Gua­ri­no, Savi, Bar­gig­gia, Manna). All. Bi­tet­to. AR­BI­TRO: D’Apice di Arez­zo (Squar­cia-Fab­bro).

Per il Lecce è la prima partita con il nuovo tecnico Piero Braglia in panchina, al posto di Antonino Asta, esonerato dopo il 4-0 incassato nel derby col Foggia. In totale Asta ha fatto 6 punti in 6 gare, frutto di una vittoria, 3 pareggi e 2 sconfitte (1-3 con l’Andria e 0-4 col Foggia). Scrive Giuseppe Calvi sulla Gazzetta dello Sport: “Si siede alla ta­vo­la del cam­pio­na­to e pro­po­ne su­bi­to un piat­to forte. Piero Bra­glia vuole co­min­cia­re con un Lecce… all’ar­rab­bia­ta. Chia­ma­to a so­sti­tui­re l’eso­ne­ra­to Asta, da mar­tedì il tec­ni­co to­sca­no ha sot­to­po­sto la squa­dra a una te­ra­pia d’urto. «Siamo an­co­ra in tempo per con­qui­sta­re la pro­mo­zio­ne di­ret­ta», si è pre­sen­ta­to così Bra­glia, 60 anni.
Oggi con­tro l’Ischia vorrà ve­de­re già la sua im­pron­ta tat­ti­ca: e parte da una cer­tez­za. «Dopo la ba­to­sta per 4-0 a Fog­gia, mi aspet­to una rea­zio­ne, quan­to meno che i gio­ca­to­ri siano in­ca­vo­la­ti. Con­tro av­ver­sa­ri che si schie­re­ran­no chiu­si, con linee molto stret­te, vo­glio ve­de­re uo­mi­ni veri. Non ho fatto ri­vo­lu­zio­ni ma se non va come dico io, al­lo­ra cam­bierò tutto». Non parla di mo­du­lo, però il suo primo Lecce po­treb­be muo­ver­si con il 4-4-2. «Sur­ra­co gioca a de­stra, dall’altra parte ci sarà Doum­bia, ma i due po­tran­no scam­biar­si le po­si­zio­ni. Schie­rerò sem­pre due punte: ci man­che­reb­be altro, con due at­tac­can­ti da 15 gol a testa, come Cu­ria­le e Mo­scar­del­li, che ha re­cu­pe­ra­to e va­lu­terò se schie­ra­re».
Ac­cet­ta l’eti­chet­ta ap­pic­ci­ca­ta al Lecce e am­mo­ni­sce: «Tutti ci danno per fa­vo­ri­ti, ep­pu­re anche Fog­gia, Be­ne­ven­to e Ma­te­ra hanno speso tanto – sot­to­li­nea Bra­glia –. C’è chi fur­be­sca­men­te manda avan­ti una squa­dra, per na­scon­der­si. Poi bi­so­gnerà fare i conti anche con la so­li­ta sor­pre­sa, come l’at­tua­le An­dria. Per la prima volta su­ben­tro in corso d’opera, in car­rie­ra avevo sem­pre co­min­cia­to dal ri­ti­ro esti­vo. Ho vinto i cam­pio­na­ti at­tra­ver­so i playoff, con Pisa e Juve Sta­bia, e per pro­mo­zio­ne di­ret­ta, a Mon­te­var­chi e a Ca­tan­za­ro. Que­sto Lecce mi ri­cor­da un po’ quel Ca­tan­za­ro: qua­lità nell’or­ga­ni­co e piaz­za pre­sti­gio­sa. In campo, però, non ci va il pas­sa­to; bi­so­gna me­ri­tar­si la ca­te­go­ria su­pe­rio­re. L’anno scor­so a Pisa pas­sa­va­mo per la squa­dra da bat­te­re e in­ve­ce ab­bia­mo preso tante le­gna­te»”.

CLAS­SI­FI­CA: Fi­de­lis An­dria p. 12; Ca­ser­ta­na e Be­ne­ven­to 11; Mes­si­na, Ischia e Akra­gas 10; Pa­ga­ne­se e Co­sen­za 9; Fog­gia 8; Melfi e Mo­no­po­li 7; Lecce 6; Ca­ta­nia (-9), Mar­ti­na e Lupa Ca­stel­li 5; Juve Sta­bia 4; Ma­te­ra (-2) 3; Ca­tan­za­ro 2.
PROS­SI­MO TURNO: Sa­ba­to 24 ot­to­bre, ore 14: Akra­gas-Ju­ve Sta­bia; ore 15: Ischia-Ca­ser­ta­na e Mel­fi-Lec­ce; ore 20.30: Be­ne­ven­to-Ca­tan­za­ro, Mo­no­po­li-Pa­ga­ne­se, Mes­si­na-Lu­pa Ca­stel­li e Fog­gia-Fi­de­lis An­dria. Do­me­ni­ca 25, ore 15: Ca­ta­nia-Mar­ti­na; ore 17.30 Co­sen­za-Ma­te­ra.

To Top