Sport

Londra, sei star del football cacciate dal night club: “Ragazzoni troppo metropolitani”

Sei star del football cacciate dal night: "Ragazzoni troppo metropolitani"
  • Sei star del football cacciate dal night: "Ragazzoni troppo metropolitani"
  • Sei star del football cacciate dal night: "Ragazzoni troppo metropolitani"02
  • Sei star del football cacciate dal night: "Ragazzoni troppo metropolitani"03
  • Sei star del football cacciate dal night: "Ragazzoni troppo metropolitani"04
  • Sei star del football cacciate dal night: "Ragazzoni troppo metropolitani"
  • Sei star del football cacciate dal night: "Ragazzoni troppo metropolitani"02
  • Sei star del football cacciate dal night: "Ragazzoni troppo metropolitani"03
  • Sei star del football cacciate dal night: "Ragazzoni troppo metropolitani"04

LONDRA – Sei star afroamericane del football, sono state allontanate dall’esclusivo night club Cirque Le Soir, a Londra, perché considerati “sei ragazzoni” e “troppo metropolitani”. I giocatori del New Orleans Saints hanno affermato di essere stati banditi dal Cirque Le Soir, a Soho, e hanno detto loro che erano “sei ragazzoni”, nonostante l’altezza di tutti sia inferiore a 1,82 cm.

Il running back Mark Ingram aveva prenotato al night club per trascorrere una serata con la squadra ma all’ingresso il buttafuori del famoso locale, che ha attirato star come Lady Gaga, Usher, Rihanna e Russell Crowe, ai sei giocatori ha detto che non potevano entrare. Il Cirque Le Soir ha ammesso che non si vieta l’ingresso alle persone solo perché “troppo metropolitane” ma aggiunto che un gruppo di soli uomini è contro la linea del locale.

Ingram, raggiunto il night club ha pubblicato una foto insieme ai suoi colleghi su Whatsapp con il commento: “Siamo andati al Cirque Le Soir con la prenotazione e ci hanno detto che siamo “sei ragazzoni!”

Il Cirque Le Soir è famoso per i suoi spettacoli con mangiafuoco, incantatori di serpenti, contorsionisti, mangiaspade e DJ internazionali ma non è il primo episodio di questo tipo. Nel 2015 a una donna e ai suoi amici vietarono l’ingresso finché non fossero dimagriti e sulla guida di un promoter che vende i biglietti per il locale, si legge che non possono entrare persone “troppo alte o grasse”.

Il Cinque Le Soir prende le distanze dal promoter e insiste che il locale è noto per “valorizzare la diversità”. A marzo 2013, a Justin Bieber fu negato l’ingresso perché voleva entrare insieme a Jaden Smith, figlia dell’attore Will, all’epoca minorenne.

To Top