Blitz quotidiano
powered by aruba

Lorenzo: “Valentino Rossi? Non c’è bisogno di essere amici”

BARCELLONA – “Non c’è bisogno che sia amico di Valentino Rossi perché tutto fili liscio”. Jorge Lorenzo è tornato a parlare di Valentino Rossi nel corso di un evento promozionale tenutosi a Barcellona.

Dopo i primi test in Malesia e Australia è ancora difficile tracciare un bilancio preciso sui rapporti di forza in pista: “A Sepang è andata bene per noi, ma a Phillip Island è stato più complicato”, ha proseguito Jorge Lorenzo. “Abbiamo iniziato la prima gara con l’intenzione di vincere il campionato e dopo aver vinto tre Mondiali l’obiettivo non può che essere la vittoria del quarto titolo… La Yamaha si è adattata molto bene alla Michelin, ma è troppo presto per trarre conclusioni”, ha concluso Jorge Lorenzo. “Sarà un campionato molto combattuto e tutti noi abbiamo la stessa centralina elettronica, la differenza sarà nel motore e nel telaio”.

La lotta fino all’ultimo Gp per conquistare il titolo del 2015 non abbasserà le motivazioni di Jorge Lorenzo per la prossima stagione, anzi. Il maiorchino – in un’intervista al sito tedesco Speedweek.com – spiega che a dargli la carica è una dato ben preciso: «Bisogna ricordare che dal 2010 a oggi sono stato l’unico pilota in grado di battere le Honda – afferma – Nel 2012 ho vinto contro Stoner, l’anno scorso ho lascito indietro Marquez. Non è stato facile soprattutto da quando Marc è arrivato in MotoGp. Tutti quanti dicevano che per 5 o 6 anni consecutivi sarebbe stato lui a trionfare. Averlo battuto mi rende orgoglioso e mi dà motivazioni. Se ci sono riuscito nel 2015, perché non dovrei farlo nel 2016 o nel 2017?».