Sport

Lotito stoppa l’ipotesi Veltroni presidente della Lega

Lotito stoppa l'ipotesi Veltroni presidente della Lega

ROMA – Lotito stoppa l’ipotesi Veltroni presidente della Lega. Sull’anticipazione di Repubblica che ventila l’ipotesi di una presidenza della Legacalcio affidata a Walter Veltroni c’è da registrare la conferma con riserva dell’interessato che chiede un po’ di tempo per decidere e, soprattutto, lo stop di Claudio Lotito, il presidente della Lazio considerato l’uomo forte dell’associazione dei club di serie A. Stop che è giunto ieri durante una riunione della Lega in cui si discuteva di diritti tv e governance.

Alla riunione, “riservatissima”, partecipavano, oltre al presidente della Lazio, i presidenti di altri 13 club senza i pesi massimi (Juve, Milan, Inter, Roma, Fiorentina). Bocche cucite da parte degli intervenuti sull’ipotesi Veltroni, l’unico che ha parlato, il presidente del Cagliari Tommaso Giulini, ha aggirato l’argomento Veltroni: “Non sono stati fatti nomi, non era questo l’obiettivo della riunione di oggi”.

Secondo le anticipazioni con Veltroni ci sarebbero i club medio piccoli e una disponibilità di Roma e Inter. Insieme alla poltrona e un supermanager da affiancargli esperto di diritti tv, l’offerta prevederebbe un contratto da 250mila euro l’anno. Veltroni prende tempo, per motivi personali come ha dichiarato, ma anche perché, come condizione per accettare l’incarico, desidera un’investitura condivisa.

“Mi sono riservato di rifletterci – ha detto l’ex segretario del Pd – per le implicazioni che una scelta di questo genere avrebbe sulla vita che ho scelto di vivere da qualche anno a questa parte. Nelle prossime ore, per quanto mi riguarda, dirò la mia opinione. Tutto qui”.

To Top