Blitz quotidiano
powered by aruba

Marco Parolo: “Antonio Conte? Vorrei un allenatore…”

PARIGI – Marco Parolo, centrocampista dell’Italia sconfitta ai quarti di finale ai rigori dalla Germania, ha parlato nel post partita: «Il mio unico rammarico è di aver lavorato solo per pochi giorni con un allenatore come Conte. Stamattina il mister aveva preparato tutto nel caso in cui la Germania cambiasse formazione. In questo periodo abbiamo creato una squadra che gli altri temono, una squadra che non ha punti fissi, dove se un giocatore viene spostato sa quello che deve fare sempre, non importa se al centro, in fascia, in difesa o in attacco. Ora c’è delusione, tantissima delusione, ma siamo pronti a ricominciare”.

“Loro  – continua Parolo – hanno difeso in maniera diversa dalla Spagna, la Spagna ci ha sottovalutato, la Germania ci ha rispettato fin da subito. Fisicamente i tedeschi sono tosti, ma noi gli abbiamo reso la vita dura, abbiamo fatto una partita tosta. Io sono cresciuto tanto e ho trovato la mia maturità a 30 anni. Sono contento di essere entrato nella mentalità del mister che ti insegna tanto e che ti fa sentire sicuro di quello che fai. Magari avessi incontrato prima un allenatore come lui. Io ho dato tutto, sono orgoglioso della mia partita e del mio Europeo».