Sport

Mario Balotelli, multe per eccesso di velocità per 10mila euro. Ma lui non vuole pagare

Mario Balotelli, multe per eccesso di velocità per 10mila euro. Ma lui non vuole pagare
Mario Balotelli, multe per eccesso di velocità per 10mila euro. Ma lui non vuole pagare

Mario Balotelli, multe per eccesso di velocità per 10mila euro. Ma lui non vuole pagare

MODENA – Mario Balotelli impugna le multe per un totale di 10mila euro prese a Modena. L’ex stella del Milan, oggi attaccante del Nizza, ha un conto in sospeso con la polizia stradale, è stato raggiunto da Equitalia ma pare non aver intenzione di saldare il proprio debito.

Le multe risalgono al 2014 e sono state prese tutte lungo la Autostrada del sole, in particolare nel tratto tra Modena e Parma, e sono tutte per eccesso di velocità, scrive la Gazzetta di Modena.

San raffaele

Di fronte all’ingiunzione di pagamento inviatagli da Equitalia, SuperMario ha chiesto al suo avvocato di fare ricorso al giudice di pace per annullare le sanzioni. Secondo lui ci sarebbe un difetto di notifica e la conseguente decorrenza dei termini.

Scrive il quotidiano modenese:

I fatti risalgono alla prima metà del 2014, quando il calciatore giocava nel Milan. Un anno di svolta per Supermario: dopo due stagioni in rossonero e un’annata di poche luci e tante ombre, l’attaccante viene venduto per circa 20 milioni di euro al Liverpool. Prima di volare in Gran Bretagna, Balotelli percorre spesso l’A1 con la sua Ferrari e lo fa, a quanto pare, a tutta birra. Tra Modena Sud e Parma viene segnalato a ripetizione dai Tutor per eccesso di velocità: sfreccia e viene fotografato a Modena, Reggio, Campegine e Parma. Un “filotto” il cui ammontare arriva a sfiorare i 10mila euro.

Ma Balotelli pare non aver alcuna intenzione di pagare, e ha deciso di adire le vie legali. I suoi avvocati hanno chiesto l’annullamento della cartella di pagamento. Secondo loro, infatti, le multe sarebbero state recapitate a casa dei genitori del giovane, con i quali non viveva più da tempo.

Adesso il giudice di pace di Reggio Emilia si occuperà del caso. Ma, sottolinea la Gazzetta di Modena,

che qualcosa, a livello burocratico, non abbia funzionato sembra emergere anche da un altro particolare: neppure la cartella esattoriale sarebbe arrivata a Mario Balotelli in persona. L’esistenza del debito sarebbe spuntata “a sorpresa” da un controllo, per altri motivi, delle sue pendenze presso Equitalia.

 

 

 

To Top