Blitz quotidiano
powered by aruba

Marsiglia, parlamentare russo a Ultras: Continuate a picchiare, fate bene

PARIGI – “Avete picchiato? Avete fatto bene. Continuate così e se possibile picchiate ancora più forte”. Sono le allucinanti parole di Igor Lebedev, parole rivolte agli ultras russi protagonisti di violenti scontri a Marsiglia, prima e dopo la partita tra Inghilterra e Russia valida per Euro 2016. Il problema è che Lebedev non è un capo ultrà. E’ un membro del parlamento russo, un politico liberal democratico. Peggio: è uno dei vice presidenti del Parlamento.

Eppure Lebedev si lancia in una surreale difesa dei violenti. La sua posizione, espressa in una serie di Tweet,  la riporta nei minimi particolari il quotidiano britannico Independent:

“Non capisco quei politici e funzionari che sono criticano i nostri fan. Dobbiamo difenderli, e quindi risolvere il problema da noi quando i tifosi torneranno a casa”.

E ancora:

Quello che è successo a Marsiglia e in altre città francesi non è colpa dei tifosi ma dell’incapacità della polizia di organizzare questo tipo di evento in modo corretto”

“I nostri tifosi non sono affatto i peggiori. Non sono neppure tra i più violenti. Non si capisce perché i media accusino i russi, dovrebbero essere obiettivi. Se non ci fossero state provocazioni degli inglesi  è improbabile che i nostri fan avrebbero causato scontri in tribuna”.

Ricapitolando: per Lebedev i tifosi russi sono del tutto innocenti. La colpa è nell’ordine: della polizia francese che non ha saputo prevenire, degli inglesi che hanno provocato e ovviamente dei media che hanno riportato e diffuso le immagini degli scontri. Un delirio che solo una mancata visione delle immagini o peggio, un feroce pregiudizio ideologico, può aver creato. Per inciso la Uefa ha minacciato di sbattere la Russia fuori da Euro 2016 in caso di nuovi scontri. Lebedev è avvisato ma difficilmente raccoglierà il suggerimento. Ultimo preoccupante dato di fatto: i prossimi mondiali si giocheranno in Russia. Visti certi tifosi sarà difficile immaginarli come una grande festa del calcio.

Foto di scontri a Marsiglia

Immagine 1 di 41
  • Inglese pestato da un gruppo di russi il pomeriggio del 10 giugno, giorno prima della partita. Ai russi si aggiunge, in ciabatte, un ragazzo delle banlieue di MarsigliaInglese pestato da un gruppo di russi il pomeriggio del 10 giugno, giorno prima della partita. Ai russi si aggiunge, in ciabatte, un ragazzo delle banlieue di Marsiglia
  • Inglese pestato da un gruppo di russi il pomeriggio del 10 giugno, giorno prima della partita
  • Inglese pestato da un gruppo di russi il pomeriggio del 10 giugno, giorno prima della partita
  • Inglese pestato e gettato in mare al Vieux Port di Marsiglia
  • Ragazza con bandiera francese (di spalle) lancia bottiglia di birra contro gli inglesi
  • Ultras della Lokomotiv Mosca a Marsiglia
  • Russi con bandiera sottratta agli inglesi
  • Russi con bandiera sottratta agli inglesi
  • Russi con bandiera sottratta agli inglesi
  • Inglesi in mezzo ai lacrimogeni EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Ragazzo inglese arrestato dalla polizia in borghese. EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Inglesi contro polizia ANSA/ DAL ZENNARO
  • La polizia in mezzo agli scontri del Vieux Port EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • 10 giugno, il giorno prima: inglesi fra i lacrimogeni EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • 10 giugno, il giorno prima: arresto di un giovane inglese. EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • 10 giugno, il giorno prima: inglesi cantano slogan davanti a un pub del Vieux Port di Marsiglia EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Inglesi contro polizia al Vieux Port di Marsiglia ANSA/ DAL ZENNARO
  • Un inglese di 51 anni a terra in gravi condizioni dopo essere stato pestato da un gruppo di russi. EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • 10 giugno, il giorno prima: inglesi lanciano sedia contro la polizia. EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Scontri in una via del Vieux Port di Marsiglia: russi (di fronte) contro inglesi (di spalle) ANSA/ DAL ZENNARO
  • 10 giugno, il giorno prima: polizia francese e tifosi inglesi EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Inglesi in festa al Vieux Port EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • 10 giugno, il giorno prima: inglesi lanciano oggetti contro la celere francese EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • 10 giugno, il giorno prima della partite: inglesi fanno festa davanti a un pub del Vieux Port di Marsiglia EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Ultras russi (di fronte) fronteggiano tifosi inglesi (di spalle) in una via del Vieux Port di Marsiglia EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Tifosi inglesi al Vieux Port di Marsiglia EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Scontri fra inglesi e polizia francese. ANSA/ DAL ZENNARO
  • Lacrimogeni della polizia sui tifosi inglesi nel pomeriggio del 10 giugno, giorno precedente alla partita. EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Inglese arrestato dalla polizia il 10 giugno, giorno prima della partita. EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Un inglese di 51 anni a terra in gravi condizioni dopo essere stato pestato da un gruppo di russi. ANSA/ DAL ZENNARO
  • Gli inglesi cantano davanti ai pub del Vieux Port ANSA/ DAL ZENNARO
  • Russo in posa davanti a un cordone di poliziotti EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Ultras russi ANSA/ DAL ZENNARO
  • Ultras russi di fronte agli inglesi assiepati nei pub del Vieux Port EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Inglese gravemente ferito dopo gli scontri con i russi EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Il tappeto di bottiglie nella zona degli scontri EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Un gruppo di inglese, davanti alla polizia francese, provoca i russi EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Scontri al Vieux port di Marsiglia fra inglesi e polizia EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Agenti francesi in borghese portano via un ragazzo inglese ANSA/ DAL ZENNARO
  • Scontri fra russi e inglesi nei vicoli del Vieux Port a Marsiglia ANSA/ DAL ZENNARO
  • Tifosi inglesi si scattano un selfie al Vieux Port di Marsiglia ANSA/ DAL ZENNARO
Immagine 1 di 41
Immagine 1 di 44
  • Inghilterra-Russia: FOTO scontri a Marsiglia. Russi caricano inglesi allo stadio VelodromeIl fumo dei lacrimogeni sparati dalla polizia francese negli scontri del dopo partita EPA/TOLGA BOZOGLU
  • EPA/OLIVER WEIKEN
  • EPA/TOLGA BOZOGLU
  • EPA/PETER POWELL
  • EPA/OLIVER WEIKEN
  • EPA/ALI HAIDER
  • EPA/OLIVER WEIKEN
  • EPA/ALI HAIDER
  • EPA/PETER POWELL
  • EPA/PETER POWELL
  • EPA/PETER POWELL
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • EPA/ALI HAIDER
  • EPA/PETER POWELL
  • EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • EPA/ALI HAIDER
  • EPA/OLIVER WEIKEN
  • EPA/PETER POWELL
  • EPA/OLIVER WEIKEN
  • EPA/ALI HAIDER
  • EPA/PETER POWELL
  • EPA/ALI HAIDER
  • EPA/TOLGA BOZOGLU
  • EPA/ALI HAIDER
  • EPA/PETER POWELL
  • EPA/ALI HAIDER
  • EPA/GUILLAUME HORCAJUELO
  • Ansa /Daniel Dal Zennaro
  • Una coppia di inglesi guarda le cariche dei russi EPA/PETER POWELL
  • EPA/OLIVER WEIKEN
  • Russo brucia bandiera inglese EPA/TOLGA BOZOGLU
Immagine 1 di 44