Blitz quotidiano
powered by aruba

“Michael Schumacher cammina”, tabloid tedesco. Ira famiglia

GINEVRA – “Michael Schumacher cammina”. La notizia, si fa per dire, la spara in prima pagina il settimanale tedesco Bunte che cita non meglio precisate fonti dello staff dell’ex pilota. Secondo il giornale Schumacher, dopo mesi di terapie, avrebbe riacquistato un minimo di mobilità. In particolare l’ex pilota riuscirebbe a sollevare un braccio e, pur essendo magrissimo, sarebbe in grado di tentare qualche piccolo passo con l’aiuto di una badante.

L’attendibilità della notizia è tutta da verificare. Prima di tutto perché lo staff di Schumacher smentisce in modo duro e diffida il settimanale. A parlare è la portavoce Sabine Khem: “Purtroppo, siamo costretti a rilasciare un comunicato stampa per chiarire che l’affermazione che Michael riesce a muoversi è del tutto infondata. Si tratta di una speculazione irresponsabile. Vista la gravità delle sue condizioni la privacy è molto importante per Michael”. Secondo Khem una notizia del genere finisce per dare “false speranze a tante persone”.

Poi c’è l’evidente incoerenza di quello che scrive il settimanale. Da un lato presenta come un successo straordinario un lieve movimento del braccio. Poi spiega che Schumi sarebbe in grado di camminare. Circostanza evidentemente impossibile visto lo stato fisico di Schumacher. Blunte, in ogni caso, ha fatto sapere di non avere nessuna intenzione di rimuovere la notizia. Per loro è attendibile. O, semplicemente, è una notizia falsa che fa vendere copie.

"Michael Schumacher cammina", tabloid tedesco. Ira famiglia