Sport

Michael Schumacher, ex manager: “Famiglia non vuole dire come sta…”

Michael Schumacher, ex manager: "Famiglia non vuole dire come sta..."

Michael Schumacher, ex manager: “Famiglia non vuole dire come sta…”

ROMA – Dura da molto tempo ormai il silenzio imposto dalla famiglia di Michael Schumacher sulle condizioni di salute del pilota campione tedesco. Una scelta che non è piaciuta al suo ex manager e amico, Willi Weber, convinto che in realtà chi circonda Schumi sta dosando le informazioni per non rivelare le sue reali condizioni. “Da diversi mesi la famiglia non parla più – ha denunciato al Mirror – Vorrei sapere anche io come sta, se fa progressi. Tutte le volte che chiamo penso che potrebbe rispondere Michael al telefono. La speranza è l’ultima a morire”.

Ma su Michael Schumacher si sa, circolano sempre gossip, spesso anche infondati. A fare notizia è anche il conto per le sue spese mediche: dal giorno del terribile incidente di tre anni fa, fino ad oggi ammonterebbe a più di 16 milioni di euro. Il sette volte campione del mondo, rimase gravemente ferito mentre sciava sulle Alpi francesi di Meribel e fu immediatamente sottoposto a coma farmacologico.

Nuovi report, affermano che il conto per i trattamenti medici di riabilitazione ha raggiunto la considerevole cifra di 16 milioni di euro, basato su una stima di 135.000 euro a settimana, secondo quanto riportato da The Sun. A seguirlo, nella sua casa di Ginevra in Svizzera, c’è un’équipe di 15 specialisti.

Il campione di Formula 1, uno dei più grandi automobilisti sportivi di tutti i tempi, dopo l’incidente in cui aveva battuto la testa su una roccia, riportando delle lesioni cerebrali nonostante avesse il casco, è rimasto in coma farmacologico per sei mesi. Fu operato per rimuovere i coaguli di sangue nel cervello ma, alcuni erano profondamente radicati e impossibili da rimuovere.

To Top