Blitz quotidiano
powered by aruba

Milan. Berlusconi-Mr Bee, acquisto non quaglia. Rinvio a..

MILANO – Milan, Berlusconi-Mr Bee: acquisto non quaglia. Rinvio a.. anno del mai, giorno del poi. Si sono visti anche nella mattinata di oggi 20 gennaio. Da un lato del tavolo Mister Bee, dall’altro gli emissari di Silvio Berlusconi. Ma della cessione definitiva dal Milan, ancora non c’è traccia. “Non c’è una svolta nella trattativa per la cessione del 48% del Milan alla cordata di Bee Taechaubol, scrive l’Ansa”. Ma dire che non c’è svolta è in realtà è indorare la pillola. Perché ogni volta la stampa, con eccesso di foga e ottimismo, parla di volta buona. E invece oggi thailandesi e esponenti Fininvest si sono alzati sul tavolo con un bel niente di firmato. Anzi.

In un summit di due ore e mezza, finito alle 14, fra thailandese, manager Fininvest e advisor, è infatti emersa la necessità di ulteriori approfondimenti perché nuovi potenziali investitori sono stati coinvolti nella cordata. Gli approfondimenti proseguiranno fra gli advisor a un livello più tecnico. Fininvest non commenta ma sul fronte della holding che controlla il club si percepisce estrema cautela sull’esito del negoziato.

Insomma la trattativa è rimandata a chissà quando. E per il Milan, evidentemente, oggi non è giornata di affari. Lo si è capito all’alba quando svegliandosi i dirigenti hanno avuto la non buonissima notizia di Luis Adriano su un volo di ritorno per l’Italia. Lo avevano ceduto a una squadra cinese. Che gli avrebbe promesso un ingaggio faraonico da più o meno otto milioni. Luis Adriano, però, arrivato in Cina si è trovato davanti ad un’offerta dimezzata. E a quel punto ha preso il primo aereo per tornare indietro. Un volo di ritorno che al Milan costa più o meno 14 milioni di euro. Quelli che il club ancora di Silvio Berlusconi sperava di incassare dalla cessione di un centravanti che, fino a oggi, ha assolutamente deluso le aspettative.