Blitz quotidiano
powered by aruba

Bologna-Milan 0-1 Video gol, highlights e pagelle: Bacca gol

BOLOGNA – Bologna-Milan 0-1 Video gol, highlights e pagelle: Bacca gol. Bologna-Milan 0-1, gol: Carlos Bacca rigore 40′.

Milan batte Bologna 1-0 (1-0). Bologna (4-2-3-1): Da Costa 5, Rossettini 5,5 (44′ st Ferrari sv), Gastaldello 6,5 (26′ st Taider sv), Oikonomou 6, Masina 6, Brighi 6, Diawara 4,5, Zuniga 5,5 (35′ st Mounier sv), Brienza 5,5, Giaccherini 6,5, Floccari 6. (83 Mirante, 97 Sarr, 4 Krafth, 19 Constant, 15 Mbaye, 6 Crisetig, 5 Pulgar, 18 Acquafresca, 98 Tabacchi). All.: Donadoni 6.

Milan (4-3-1-2): Donnarumma 6, Calabria 5,5, Mexes 6, Romagnoli 5,5, De Sciglio 5,5, Kucka 5,5 (25′ st Poli sv), Montolivo 5,5, Mauri 5 (12′ st, Bertolacci 6), Honda 5,5 (38′ st Boateng sv), Luiz Adriano 6,5, Bacca 6. (32 Abbiati, 1 Lopez, 33 Alex, 44 De Santis, 25 Simic, 17 Zapata, 73 Locatelli, 45 Balotelli, 62 Vido). All.: Brocchi 6.

Arbitro: Doveri di Roma 5. Reti: nel pt 40′ Bacca (rigore). Angoli: 7 a 5 per il Milan. Recupero: 1′ e 4′. Ammoniti: Mexes e Giaccherini per proteste, Mauri, Oikonomou, Calabria, Da Costa e Romagnoli per gioco scorretto, Bertolacci per simulazione. Espulsi: 12′ pt Diawara per doppia ammonizione. Spettatori: 22.544 di cui 12.734 abbonati, per un incasso totale di 484.569 euro di cui 184.882 rateo abbonati.

** IL GOL: – 40′ pt: uscita di Da Costa che frana sui piedi di Luiz Adriano: per l’arbitro è rigore. Bacca sul dischetto. Da Costa intuisce, ma non basta.

Il Milan ha vinto a Bologna, ma nella vetrina delle offerte speciali ci fa un proprio un brutto effetto. Se sugli spalti del Dall’Ara o alla tv ci fosse stato uno di quei compratori evocati da Silvio Berlusconi, non sarebbe certo lo striminzito 1-0 di Bologna, pur prezioso nella corsa all’Europa, a convincere qualche paperone, cinese o italiano che sia, a buttar quattrini nella gloriosa azienda Milan.

Un rigoretto a fine primo tempo, trasformato da Bacca, e poi poco altro contro una squadra che ha giocato per 80 minuti in dieci. Pochissimo, ma che è bastato per aver ragione di un Bologna già un po’ in vacanza, in uno stadio in vena di festeggiamenti per una salvezza raggiunta senza patemi e per un futuro carico di speranze grazie ai cheese-dollari di Joey Saputo, in tribuna per assistere all’ultima fatica casalinga di una stagione che se non è stata entusiasmante, potrebbe almeno aver posto le basi per quella che verrà.

Le decisioni arbitrali del primo quarto d’ora di Doveri, contestatissimo dallo stadio bolognese che ha invece tributato applausi alla squadra ed all’allenatore Donadoni, hanno orientato la partita: prima, al 5′, l’arbitro ha sorvolato su una vistosa trattenuta di Romagnoli su Floccari, poi, al 12′, ha sventolato il secondo giallo sotto al naso di Diawara, ammonito poco prima per essersi accapigliato con José Mauri.

L’uomo in meno nel bilancio del campo non ha fatto tutta questa differenza. Il Bologna ha saputo compattarsi e riorganizzarsi: non che abbia costruito moltissimo, ma qualche occasione in più del Milan l’ha avuta, come quando, al 39′, sui piedi di Giaccherini è capitata la miglior palla gol. Ma non c’è stato tempo per pensarci perché appena un minuto dopo è arrivato l’episodio che ha deciso l’incontro.

Da Costa, preferito da Donadoni a Mirante, è franato sui piedi di Luiz Adriano: rigore sacrosanto che Bacca ha trasformato nei tre punti che consentono al Milan di continuare a sperare nel terzo posto e di rinverdire l’abitudine alla vittoria in vista della finale di Coppa Italia, a questo punto unico traguardo che possa dar senso alla stagione. Nella ripresa il Milan avrebbe dovuto sfruttare la superiorità per mettere al sicuro la vittoria, ma gli sono mancate idee e manovra.

Ci ha provato il Bologna, con più convinzione: ci è andato vicino Gastaldello, girando appena fuori un’inzuccata partita dal corner, sono mancati pochi centimetri a Masina, quelli di un fuorigioco ben visto dal guardalinee, che ha annullato un gol che aveva fatto esplodere la festa al Dall’Ara.

Una festa che c’è stata comunque, per concludere una stagione comunque non da buttare e terminata con la passerella di Saputo sotto la curva Bulgarelli.

I pochi tifosi milanisti in trasferta hanno osservato con un po’ di invidia: aspettano ormai con impazienza che, dall’Italia o dalla Cina, arrivi anche da loro un presidente capace di riportare il Diavolo in paradiso. Video sulla partita valida come anticipo della 37° giornata di Serie A. Foto Ansa.

Immagine 1 di 7
  • Calcio: Serie A; Bologna-Milan
Immagine 1 di 7

Bologna-Milan, un altro video che mostra interamente l’episodio del calcio di rigore a favore dei rossoneri. Dal fallo di Da Costa su Adriano, alla trasformazione di Bacca.

Bologna-Milan, video del gol segnato su rigore da Carlos Bacca (17° centro in campionato).

Bologna-Milan, video: Diawara espulso dopo appena 11 minuti di gioco, per doppia ammonizione, dopo questo fallo su Riccardo Montolivo.

Formazioni ufficiali. Bologna (4-2-3-1): Da Costa; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina; M.Brighi, Diawara; Zúñiga, Brienza, Giaccherini; Floccari. A disp.: Mirante, Sarr, Mbaye, Ferrari, Krafth, Crisetig, Pulgar, Acquafresca, Constant, Taïder, Tabacchi. All.: Donadoni.

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Calabria, Philippe Mexès, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Mauri; Honda; Luiz Adriano, Bacca. A disp.: Abbiati, Diego López, Alex, De Santis, Simić, Zapata, Bertolacci, Locatelli, Poli, Vido, Boateng, Balotelli. All.: Brocchi. Arbitro: Doveri di Roma 1.

Bologna-Milan, streaming e diretta tv: dove vedere Serie A. Bologna-Milan, partita valida per la giornata del campionato italiano di calcio di Serie A, verrà trasmessa in diretta tv da Sky Sport e Mediaset Premium alle ore 20.45 ed in diretta streaming su pc, cellulari smartphone e tablet grazie alle applicazioni Sky Go e Premium Play. Classifica e calendario del campionato italiano di calcio di Serie A.

La classifica marcatori del campionato italiano di calcio di Serie A.
32 reti Higuain (Napoli; 3 rigori) 16 reti Dybala (Juventus; 4 rigori) Bacca (Milan; 1 rigore) 15 reti Icardi (Inter; 1 rigore) 13 reti Ilicic (Fiorentina; 7 rigori) Eder (Inter/Sampdoria; 3 rigori) Salah (Roma) 12 reti Maccarone (Empoli; 1 rigore)

Kalinic (Fiorentina) Pavoletti (Genoa) Insigne (Napoli; 2 rigori) Belotti (Torino; 4 rigori) 11 reti Thereau (Udinese) 10 reti Mandzukic (Juventus) 9 reti Paloschi (Chievo; 1 rigore) Ciofani (Frosinone; 2 rigori) Dionisi (Frosinone; 1 rigore) Candreva (Lazio; 6 rigori) Gilardino (Palermo) Pjanic (Roma; 1 rigore) 8 reti Borriello (Atalanta/Carpi; 1 rigore)

Destro (Bologna; 2 rigori) Pogba (Juventus; 1 rigore) Dzeko (Roma; 2 rigori) Soriano (Sampdoria) Quagliarella (Sampdoria/Torino; 1 rigore) 7 reti Gomez A. (Atalanta) Giaccherini (Bologna) Morata (Juventus; 1 rigore) Anderson (Lazio) Vazquez (Palermo; 1 rigore) El Shaarawy (Roma) Florenzi (Roma) Berardi (Sassuolo; 3 rigori)

Defrel (Sassuolo) Sansone (Sassuolo) Zapata D. (Udinese) 6 reti Floccari (Bologna/Sassuolo) Birsa (Chievo; 2 rigori) Jovetic (Inter; 1 rigore) Perisic (Inter) Bonaventura (Milan) Callejon (Napoli) Gervinho (Roma) Muriel (Sampdoria) Pazzini (Verona; 3 rigori) 5 reti Pinilla (Atalanta) Lasagna (Carpi) Meggiorini (Chievo)

Pellissier (Chievo; 2 rigori) Pucciarelli (Empoli) Saponara (Empoli) Babacar (Fiorentina; 1 rigore) Khedira (Juventus) Zaza (Juventus) Klose (Lazio) Niang (Milan; 2 rigori) Gabbiadini (Napoli; 1 rigore) Hamsik (Napoli; 1 rigore) Mertens (Napoli)

Nainggolan (Roma) Totti (Roma; 1 rigore) Immobile (Torino; 2 rigori) Toni (Verona; 2 rigori) 4 reti Denis (Atalanta; 1 rigore) Mounier (Bologna) Floro Flores (Chievo/Sassuolo) Zielinski (Empoli) Borja Valero (Fiorentina) Rodriguez (Fiorentina) Sammarco (Frosinone) Cerci (Genoa; 3 rigori) Suso (Genoa) Rigoni L. (Genoa/Palermo)

Brozovic (Inter) Cuadrado (Juventus) Biglia (Lazio; 2 rigori) Keita B. (Lazio) Matri (Lazio) Adriano (Milan; 1 rigore) Hiljemark (Palermo) Perotti (Roma/Genoa; 1 rigore) Fernando (Sampdoria) Acerbi (Sassuolo) Baselli (Torino) Lopez M. (Torino; 2 rigori)

Badu (Udinese) Ionita (Verona) Pisano (Verona) 3 reti Brienza (Bologna) Rossettini (Bologna) Di Gaudio (Carpi) Lollo (Carpi) Castro (Chievo) Inglese (Chievo) Rigoni N. (Chievo) Alonso (Fiorentina) Zarate (Fiorentina) Blanc (Frosinone) Dzemaili (Genoa) Gakpe (Genoa) Laxalt (Genoa) Rincon (Genoa) Ljajic (Inter) Djordjevic (Lazio)

Parolo (Lazio) Alex R. (Milan) Antonelli (Milan) Allan (Napoli) Trajkovski (Palermo) Digne (Roma) Correa (Sampdoria) Zukanovic (Sampdoria) Benassi (Torino) Martinez (Torino) Fernandes (Udinese; 1 rigore) 2 reti Cigarini (Atalanta; 1 rigore) Conti (Atalanta) D’Alessandro (Atalanta) Donsah (Bologna) Masina (Bologna) Matos (Carpi)

Pasciuti (Carpi) Mancosu (Carpi/Bologna; 1 rigore) Pepe (Chievo) Buchel (Empoli) Paredes (Empoli) Tonelli (Empoli) Blaszczykowsi (Fiorentina) Frara (Frosinone) Paganini (Frosinone) Tachtsidis (Genoa) D’Ambrosio (Inter) Murillo (Inter) Alex S. (Juventus) Bonucci (Juventus) Lemina (Juventus) Kishna (Lazio) Lulic (Lazio)

Menez (Milan; 1 rigore) Djurdjevic (Palermo) Goldaniga (Palermo) Gonzalez (Palermo) Falque (Roma) Manolas (Roma) Umar (Roma) Cassano (Sampdoria) Diakite’ (Sampdoria/Frosinone) Falcinelli (Sassuolo; 1 rigore) Missiroli (Sassuolo) Pellegrini (Sassuolo) Politano (Sassuolo) Acquah (Torino) Bovo (Torino) Peres (Torino)

Perica (Udinese) Helander (Verona) Siligardi (Verona) 1 rete Cherubin (Atalanta) De Roon (Atalanta) Diamanti (Atalanta) Kurtic (Atalanta) Moralez (Atalanta) Paletta (Atalanta) Stendardo (Atalanta) Toloi (Atalanta) Gastaldello (Bologna) Bianco (Carpi) De Guzman (Carpi; 1 rigore) Gagliolo (Carpi) Lazzari (Carpi) Letizia (Carpi)

Marrone (Carpi) Mbakogu (Carpi; 1 rigore) Sabelli (Carpi) Verdi (Carpi; 1 rigore) Zaccardo (Carpi) Cacciatore (Chievo) Cesar (Chievo) Dainelli (Chievo) Hetemaj (Chievo) Sardo (Chievo) Costa (Empoli) Krunic (Empoli) Laurini (Empoli) Livaja (Empoli) Badelj (Fiorentina) Bernardeschi (Fiorentina) Fernandez (Fiorentina) Rebic (Fiorentina)

Roncaglia (Fiorentina) Suarez (Fiorentina) Tello (Fiorentina) Verdu’ (Fiorentina) Ajeti (Frosinone) Kragl (Frosinone) Russo (Frosinone) Soddimo (Frosinone) De Maio (Genoa) Figueiras (Genoa) Biabiany (Inter) Guarin (Inter) Kongodbia (Inter) Medel (Inter)

Melo (Inter) Miranda (Inter) Palacio (Inter) Barzagli (Juventus) Evra (Juventus) Hernanes (Juventus) Padoin (Juventus) Sturaro (Juventus) Cataldi (Lazio) Mauri (Lazio) Milinkovic-Savic (Lazio) Onazi (Lazio) Abate (Milan) Balotelli (Milan) Bertolacci (Milan) Boateng (Milan) Honda (Milan) Kucka (Milan) Mexes (Milan) Zapata C. (Milan)

Albiol (Napoli) Chiriches (Napoli) El Kaddouri (Napoli) Lopez D. (Napoli) El Kaoutari (Palermo) Lazaar (Palermo) Quaison (Palermo) Struna (Palermo) De Rossi (Roma) Iturbe (Roma) Keita S. (Roma) Maicon (Roma) Rudiger (Roma) Alvarez (Sampdoria)

Christodoulopoulos (Sampdoria) Ivan (Sampdoria) Duncan (Sassuolo) Magnanelli (Sassuolo) Peluso (Sassuolo) Trotta (Sassuolo) Jansson (Torino) Molinaro (Torino)

Moretti (Torino) Vives (Torino) Zappacosta (Torino) Adnan (Udinese) Armero (Udinese) Di Natale (Udinese) Felipe (Udinese) Lodi (Udinese) Bianchetti (Verona) Gomez J. (Verona) Greco (Verona) Jankovic (Verona) Morsa (Verona) Samir (Verona). Foto Ansa.

Immagine 1 di 6
  • Bologna-Milan, diretta. Formazioni ufficiali e video gol_6
  • Bologna-Milan, diretta. Formazioni ufficiali e video su BlitzQuotidiano (foto Ansa)
Immagine 1 di 6
Immagine 1 di 14
  • Milan-Carpi 0-0: caso Bacca. San Siro fischia rossoneriMilan-Carpi 0-0: caso Bacca. San Siro fischia rossoneri (foto Ansa)
  • Milan-Carpi, Bacca furioso dopo sostituzione VIDEO (foto Ansa)
  • Carlos Bacca (foto Ansa)
  • Milan-Lazio, Bacca nella foto Ansa
  • Calciomercato Milan: allarme Donnarumma, Bacca, Bonaventura (nella foto Ansa, Carlos Bacca)
  • Bacca nella foto Ansa
  • Bacca nella foto Ansa
  • Bacca nella foto Ansa
  • Serie A. Bacca nella foto Ansa
Immagine 1 di 14