Milan

Calciomercato Milan: Aubameyang, Kalinic, Belotti, Bacca. Le ultimissime

Calciomercato Milan: Aubameyang, Kalinic, Belotti, Bacca. Le ultimissime
Calciomercato Milan: Aubameyang, Kalinic, Belotti, Bacca. Le ultimissime

Calciomercato Milan: Aubameyang, Kalinic, Belotti, Bacca. Le ultimissime
(FOTO ANSA)

Calciomercato Milan – Il centravanti è un argomento di estrema attualità in casa Milan. In entrata vengono valutati i nomi di Aubameyang, Kalinic e Belotti, in uscita tiene banco Carlos Bacca. Il punto della Gazzetta dello Sport in un articolo a firma di Alessandra Gozzini.
Pierre Aubameyang l’aveva spifferato in campo ad alcuni milanisti, durante l’ultimo incontro in Cina: a un difensore che lo marcava stretto aveva confessato il desiderio di tornare a Milanello. Con i dirigenti del Dortmund era stato ancora più chiaro e diretto nell’esprimere la propria volontà.

Il terzo indizio è social: ieri l’ultimo capocannoniere della Bundesliga ha messo il cuoricino, simbolo di “Mi piace” su Instagram, allo scatto postato da un tifoso che ritraeva il suo nome stampato dietro una vecchia maglia del Milan. Aubameyang, come Belotti, renderebbe ancora più prezioso il già ricchissimo mercato rossonero: rientrati dalla tournée cinese i dirigenti si concentreranno sul grande colpo.

intesa Kalinic è stato più esplicito ancora: nei giorni scorsi ha fatto sapere pubblicamente di considerare chiusa la sua esperienza viola e di volere a tutti i costi il Milan. Da lì ha poi iniziato un infaticabile avanti indietro tra Moena, ritiro viola, e la Croazia dove, secondo la personale ricostruzione, aveva lasciato problemi familiari e un appartamento svaligiato da una rapina. Nel frattempo tutto il gruppo viola ha salutato la Valtellina per darsi appuntamento mercoledì a Firenze per la ripresa del lavoro: è evidente che per metà settimana Kalinic speri di presentarsi sì a disposizione dell’allenatore, ma di Montella, tecnico rossonero.

Oggi è previsto il ritorno a Milano di Fali Ramadani, mediatore dell’affare: farà dialogare le parti con l’obiettivo di giungere presto all’intesa. La distanza è minima considerato che i rossoneri hanno alzato a 22 milioni la propria offerta, di fronte alla solita pretesa di 25, e che per coprire la distanza esistono almeno tre diverse possibilità: l’aggiunta di bonus, l’inserimento del cartellino di Paletta, il prestito di Niang, espressa richiesta di Pioli. A differenza dei due centravanti, che più o meno si sono esposti riguardo la propria volontà futura, Fassone preferisce abbassare i toni. L’a.d. è stato interrogato ieri appena rimesso piede a Malpensa: «Kalinic? Non faccio più nomi, non voglio che qualcuno si risenta. Guai a parlare dei giocatori che sono di altri club. Noi certamente faremo qualcosa, ma con la dovuta calma. Mancano ancora quaranta giorni, sembra che il mercato sia già finito. La squadra è già molto competitiva così e non abbiamo nessuna fretta di concludere». In realtà il desiderio di soddisfare Montella con l’acquisto di una punta c’è ed è sentito con una certa premura. La furia non si sposa semmai con la necessità di liberare prima il reparto, che ha bisogno dell’uscita di Bacca. Carlos ha un accordo con il Marsiglia, che soddisfa le sue pretese economiche ma non quelle del Milan.

La playlist con i protagonisti del calciomercato

To Top