Milan

Calciomercato Milan: Donnarumma, Çalhanoğlu, Kalinic. Le ultimissime

Calciomercato Milan: Donnarumma, Çalhanoğlu, Kalinic. Le ultimissime
Calciomercato Milan: Donnarumma, Çalhanoğlu, Kalinic. Le ultimissime

Calciomercato Milan: Donnarumma, Çalhanoğlu, Kalinic. Le ultimissime. (ANSA/AP Photo/Peter Dejong)

Calciomercato Milan – Conclusa in semifinale l’avventura all’Europeo Under 21, per Gianluigi Donnarumma si avvicina il momento della verità. Il Milan da qualche giorno nutre una certa fiducia sul rinnovo di contratto, ma nulla si può dare per scontato in questa vicenda resa ancor più intricata dal giallo del tweet (che faceva presagire un’apertura alla firma), scritto domenica dal portiere e cancellato per un presunto hackeraggio a cui credono in pochi.

L’impressione è che sia vicino il giorno dell’appuntamento fra i dirigenti rossoneri, il giocatore, il padre Alfonso e il suo procuratore Mino Raiola, ma nessuno si sbilancia sulla data. A Casa Milan la speranza è quella di arrivare alla firma o almeno riaprire il negoziato entro venerdì, ma potrebbe volerci qualche giorno in più perché dalla Polonia Donnarumma è volato a Napoli anziché a Milano.

Trascorrerà un po’ di tempo a casa, a Pompei, con la fidanzata Alessia, la mamma Marinella, il papà e il fratello Antonio, per smaltire la delusione della semifinale persa contro la Spagna, mettersi alle spalle la nuova pioggia di critiche per una prestazione non impeccabile (11 tiri in porta e 6 gol subiti complessivamente nel torneo continentale) e soprattutto per prendere una volta per tutte la decisione sul rinnovo.

San raffaele

Fin qui Donnarumma si è fidato e affidato a Raiola, che non è mai stato convinto del progetto tecnico e finanziario cinese, forte anche di un interessamento concreto da parte del Real. Non sono arrivate però offerte al Milan, né dal Real né dal Paris Saint Germain, e nel frattempo il portiere avrebbe rimesso in discussione il ‘gran rifiuto’, non solo per la bufera via social.

Dal mondo rossonero adesso arrivano appelli alla calma e alla responsabilità, rivolti non solo ai tifosi, per creare il terreno adatto a riprendere la trattativa. E’ invece chiusa quella fra il Milan e il Sunderland per il trasferimento di Borini.

Il ds rossonero Mirabelli, che ha lavorato nel 2013-14 nel club inglese, ha definito l’operazione da 6 milioni di euro (prestito con obbligo di riscatto dovrebbe essere la formula) bruciando la concorrenza della Lazio, con cui il Milan fra l’altro da tempo sta trattando per Biglia. Borini, atteso domani a Milano per visite mediche e firma, è una punta versatile e per il momento pare destinato a fare la riserva di André Silva.

Restano obiettivi concreti anche il trequartista Calhanoglu e Kalinic, ed è necessario sfoltire il reparto offensivo: Lapadula potrebbe trasferirsi al Genoa per circa 13 milioni di euro, e il Milan cerca una destinazione anche per Bacca.

To Top