Blitz quotidiano
powered by aruba

Empoli-Milan streaming e diretta tv, dove vederla

EMPOLI-MILAN IN DIRETTA TV, ORARIO, DOVE VEDERLA IN STREAMING, DOVE VEDERLA SU PC – Empoli-Milan, partita valida per la 14a giornata del campionato italiano di calcio di Serie A (classifica e calendario), verrà trasmessa in diretta tv su Sky Sport e Mediaset Premium alle ore 20:45 e in diretta streaming su SkyGo e Premium Play. Queste due applicazioni sono riservate agli abbonati a Sky Sport e Mediaset Premium.

Accetta e apprezza il consiglio del presidente Berlusconi sulla necessità di utilizzare due punte e il trequartista ma Vincenzo Montella non pare intenzionato a mutare l’assetto che ha permesso al Milan di scalare la classifica fino al secondo posto. Prima si nasconde dietro lo slogan di Galliani (“Le parole del presidente non si commentano mai”) per poi replicare indirettamente ma con garbo attraverso un elegante adagio dell’ex primo ministro inglese Winston Churchill: “Non sempre cambiare fa migliorare ma per migliorare è necessario cambiare”. Valutando caso per caso se la strada intrapresa porta benefici o meno. “Non credo che esista un modulo che faccia vincere partite e campionati – spiega Montella – ma il giusto schema può aiutare quanto avere alle spalle una società competente, un buon allenatore e giocatori validi. Io e la squadra non abbiamo ancora dimostrato di saper vincere ma la società e il presidente sì e lo hanno fatto per trent’anni. Berlusconi dice quelle stesse cose anche a me e mi fa piacere ascoltare quello che ha da dire. Noi giochiamo con Suso che spesso fa il trequartista e Niang che è una punta”.

L’allenatore si tiene poi lontano dalle sabbie mobili dell’argomento closing, fissato per il 13 dicembre con la Sino-Europe Sports mentre si parla anche di una visita di Mr. Bee ad Arcore che pero’ non e’ stata ancora confermata. “Io non mi devo preoccupare del passaggio di proprietà – ammette il tecnico -, i ragazzi sono concentrati, ci stanno dando grande dimostrazione di professionalità, di voglia di vincere ed è il massimo che si possa aspettare un allenatore. Domenica sera dopo il derby Berlusconi ha parlato da presidente ma non ho sentito che abbia detto di tenere il club”.

Contro l’Empoli Montella vara un ampio turnover: quattro cambi rispetto al pareggio con l’Inter con gli innesti di Antonelli, Mati Fernandez, Pasalic e Lapadula al posto di De Sciglio, Kucka (“è in calo da un punto di vista mentale”), Niang e dell’infortunato Bacca (“Lo vuole il Psg? È prematuro parlare di mercato”). Romagnoli è recuperato ma dovrebbe partire in panchina con la conferma di Gomez al fianco di Paletta. “L’Empoli è una squadra organizzata anche se ha meno punti dell’anno scorso – ammette Montella – ma nelle ultime due giornate è stata indecifrabile tra goleade fatte e subite. Noi non dobbiamo fare tabelle ma vivere alla giornata”.

EMPOLI-MILAN ORE 20.45

Empoli: Skorupski, Veseli, Bellusci, Costa, Pasqual, Krunic, Diousse, Croce, Saponara, Marilungo, Maccarone,

Milan: Donnarumma, Abate, Gustavo, Romagnoli, DeSciglio, Mati, Locatelli, Pasalic, Suso, Lapadula, Bonaventura

LE ULTIME

Qui Empoli: Mauri e Dioussé si giocano un posto a centrocampo. Per il resto solita formazione con Maccarone e Pucciarelli in avanti e Saponara alle loro spalle

Qui Milan: sovraccarico muscolare al flessore della coscia destra per Bacca, che salterà la sfida del Castellani. Come ha riferito Montella, Romagnoli è perfettamente recuperato e partirà quindi dall’inizio. A centrocampo rifiata Kucka, sostituito da Pasalic, mentre Bonaventura sarà avanzato nel tridente offensivo al posto di Niang con Mati Fernandez come interno sinistro. Rientra tra i convocati Bertolacci.

Immagine 1 di 1
  • Empoli-Milan, le formazioni ufficialiEmpoli-Milan, le formazioni ufficiali
Immagine 1 di 1

Immagine 1 di 2
  • Empoli - Milan, il Twitter rossonero a poche ore dalla partitaEmpoli - Milan, il Twitter rossonero a poche ore dalla partita
  • Empoli - Milan, il Twitter rossonero a poche ore dalla partita
Immagine 1 di 2

La classifica marcatori della Serie A. – 10 reti: Icardi (1 rigore-Inter); Dzeko (Roma); Belotti (1-Torino). – 9 reti: Immobile (2-Lazio). – 7 reti: Higuain (Juventus); Callejon (Napoli); Nestorovski (Palermo). – 6 reti: Bernardeschi (1-Fiorentina) e Bacca (1-Milan); Muriel (1-Sampdoria); Iago Falque (1-Torino). – 5 reti: Kessie’ (2-Atalanta); Destro (Bologna); Borriello (Cagliari); Kalinic (1-Fiorentina); Ljajic (1-Torino); Defrel (Sassuolo); Benassi (Torino), Thereau (Udinese).

– 4 reti: Verdi (Bologna); Perisic (Inter); Keita (Lazio); Milik (Napoli); Perotti (4-Roma); Quagliarella (1-Sampdoria); Baselli (Torino); D. Zapata (1-Udinese). – 3 reti: Caldara, A.Gomez, Kurtic e Petagna (Atalanta); Melchiorri (Cagliari); Birsa (Chievo); Falcinelli (Crotone); Pavoletti (Genoa); Dybala (1), Khedira, Mandzukic e Pjanic (Juventus); Niang e Suso (1-Milan); Hamsik e Mertens (Napoli); Perica (1-Udinese).

– 2 reti: Masiello (Atalanta); Capuano, Dessena, Di Gennaro, Sau (Cagliari); Castro (Chievo); Trotta (1-Crotone); Maccarone (Empoli); Babacar e Ilicic (1-Fiorentina); Ocampos, Rigoni e Simeone (Genoa); Chiellini (Juventus); F. Anderson e Lulic (Lazio); Bonaventura, Locatelli (Milan); Insigne (Napoli); Manaj (Pescara); El Shaarawy, Totti (2-Roma); Bruno Fernandes (Sampdoria); Berardi (1), Politano (Sassuolo); Fofana (Udinese).

– 1 rete: Conti e Pinilla (1-Atalanta); Di Francesco, Dzemaili, Helander, Pulgar, Taider e Viviani (Bologna); Bruno Alves, Joao Pedro, Padoin (Cagliari); Cacciatore, Gamberini, Gobbi, Inglese, Meggiorini, Pellissier e N. Rigoni (Chievo); Palladino, Rosi, Sampirisi, Simy, Stoian (Crotone); Bellusci, Costa, Pucciarelli e Saponara (Empoli); Astori, Badelj, C. Sanchez (Fiorentina); Gakpe’, Laxalt, Ninkovic e Ntcham (Genoa); Banega, Joao Mario (Inter); D. Alves, Bonucci, Hernanes, Lichtsteiner, Rugani (Juventus); Biglia (1), Cataldi, De Vrij, Hoedt, Lombardi, Milikovic-Savic, Murgia, Radu e Wallace (Lazio).

Kucka, Lapadula e Paletta (Milan); Chiriches, Gabbiadini, Koulibaly, Maksimovic (Napoli); Chochev, Quaison, Rispoli (Palermo); Aquilani, Bahebeck, Benali, Campagna ro, Caprari (Pescara); Nainggolan, Paredes, Strootman (Roma); Barreto, Schick (Sampdoria); Acerbi, Antei, P. Cannavaro, Iemmello, Matri, Pellegrini, Ragusa, Ricci e Sensi (Sassuolo); Martinez (Torino); Danilo, Felipe, Jankto (Udinese). – 1 autorete: Mbaye (Bologna); Ceppitelli (Cagliari), Dainelli (Chievo), Izzo (Genoa), Handanovic, Icardi (Inter), Kucka (Milan), Goldaniga (Palermo), Campagnaro (Pescara).