Milan

Milan: chi è Li Yonghong, il nuovo proprietario

Milan: chi è Li Yonghong, il nuovo proprietario

Milan: chi è Li Yonghong, il nuovo proprietario (a destra nella foto)

ROMA – Li Yonghong è il nuovo proprietario del Milan. L’uomo d’affari cinese è una figura piuttosto misteriosa, o perlomeno riservata. Un’indagine de Il Sole 24 Ore ha provato nelle scorse settimane a ricostruire il suo patrimonio e le sue partecipazioni.

Il patrimonio di Li Yonghong in quote cinesi si aggira sui 500 milioni di euro, usati come garanzia, sempre secondo il quotidiano economico. E si compone di quote in attività legate al mondo dell’edilizia e del packaging. Una parte a nome di Yonghong Li e un’altra in capo alla moglie, la signora Huang. New China Building, Zhuhai Zhongfu Enterprise, Zhuhai Zhongfu Plastic Bottling Co Ltd… sono alcune delle società che vedono la presenza diretta o indiretta di Li tra i detentori delle quote.

In Cina, sempre secondo il quotidiano economico, il broker non sarebbe molto noto, se non per una presunta truffa perpetrata alla fine degli Anni 90 ai danni di 18mila risparmiatori: vicenda smentita ufficialmente da Li con un comunicato.

Nel 2012 la Borsa di Shanghai gli ha comminato una censura e una multa di 80mila euro per violazione di norme riguardanti report e comunicazioni pubbliche nella gestione della Duolun S.p.A.

Li Yonghong avrebbe costruito la sua ricchezza partendo dal settore dell’edilizia, diversificando poi con il packaging e il settore dei fosfati. Ma intorno a lui il mistero resta, perché fino a poche settimane fa restava un nome sconosciuto anche ai giornalisti economici cinesi.

To Top