Blitz quotidiano
powered by aruba

Paparesta critica il rigore: il Milan non dà più interviste a Mediaset

MILANO – Una lite interna all’impero Berlusconi: il Milan,nel cui cda siede Barbara Berlusconi, ha deciso di non rilasciare interviste a Mediaset, di cui è vicepresidente il fratello di Barbara Piersilvio Berlusconi.

La colpa del dissidio sarebbe, secondo quanto scrive Repubblica, dell’ex arbitro ora moviolista di Mediaset Gianluca Paparesta. Il motivo del contendere sarebbe il rigore concesso ai rossoneri contro l’Atalanta, su cui Paparesta ha avanzato dei dubbi. L’allenatore Massimigliano Allegri non ha apprezzato. E così ha deciso di boicottare Mediaset.

“Con grande rammarico – si legge in una nota – l’assemblea dei giornalisti di SportMediaset deve segnalare pubblicamente un episodio preoccupante sul fronte dei rapporti sport-comunicazione: nella settimana che precede il derby calcistico di Milano, l’Ufficio stampa del Milan ha fatto sapere alla redazione di Sport Mediaset che quest’ultima, contrariamente alla consuetudine, non potrà in questi giorni avere a disposizione interviste a tesserati del club dopo le divergenti valutazioni sul rigore concesso in Atalanta-Milan emerse durante il dibattito televisivo post partita tra l’allenatore rossonero e gli ospiti presenti nello studio di Premium Calcio”.

“L’episodio – conclude la nota firmata dal cdr di Sport Mediaset – si qualifica da sé e purtroppo sono sempre più frequenti le ritorsioni delle società di calcio nei confronti dei media che esprimono opinioni non gradite”.

Il Milan conferma la versione. E così agli allenamenti della squadra ci sono tutte le telecamere, tranne quelle di casa.


*campi obbligatori

Un commento a “Paparesta critica il rigore: il Milan non dà più interviste a Mediaset”