Milan

Milan, Scaroni e Tempini nel nuovo consiglio di amministrazione?

Milan, Scaroni e Tempini nel nuovo consiglio di amministrazione?

Paolo Scaroni, ex Ceo di Eni, a Cernobbio (Como) in occasione del workshop Ambrosetti: “Lo scenario di oggi e di domani per le strategie competitive”
ANSA / MATTEO BAZZI

MILANO – Oltre ai sei membri legati alla futura proprietà cinese, nel nuovo cda del Milan ci sarà posto anche per un personaggio di provata fede rossonera con competenze ed esperienza nel mondo finanziario.

A quanto si apprende, è stato infatti dato il mandato a una società di cacciatori di teste di selezionare questo profilo fra una serie di candidati, fra i quali anche Paolo Scaroni, ex ad di Eni e oggi vicepresidente della banca d’affari Rothschild, uno degli advisor coinvolti nell’operazione, Fabrizio Viola, ad della Banca Popolare di Vicenza, Sergio Iasi, ad dell’Interporto Campano, Roberto Italia, partner di Space Holding, e Giovanni Giorno Tempini, presidente di Fondazione Fiera Milano, ente che nelle scorse settimane ha chiuso con una “conciliazione amichevole” la vertenza legale con il Milan per la mancata costruzione dello stadio nell’area del Portello.

Nei prossimi giorni sarà quindi selezionato il settimo membro del consiglio di amministrazione che verrà nominato dall’assemblea dei soci del Milan in programma venerdì 14 aprile.

Quel giorno, o probabilmente il giorno prima, verrà firmato il closing, già due volte rinviato e ora reso possibile dal prestito ponte di 303 milioni di euro di Elliott Management a Li.

To Top