Blitz quotidiano
powered by aruba

MotoGP, Valentino Rossi: “Sui box decido io e non me la sentivo”

ROMA – Un suicidio quello di Valentino Rossi al Sachsenring in Germania. Poteva vincere, quantomeno arrivare secondo. Ma non ha voluto seguire i cartelli esposti dai box, ha continuato con le gomme intermedie su pista quasi asciutta e ha chiuso ottavo. Ha vinto Marc Marquez, che invece il cambio gomme lo ha fatto al momento giusto. Lo spagnolo, ora, pare lanciatissimo verso il trionfo mondiale.

Il Dottore ha sbagliato, poche scuse. Ma il diretto interessato, nel dopo-gara, ha minimizzato il suo errore, con parole che hanno lasciato di stucco addetti ai lavori, tifosi e tecnici Yamaha: “È un vero peccato per noi, perché ero competitivo sull’asciutto e in condizioni normali avrei potuto fare una buona gara. Col senno di poi penso che dovevo rientrare 2 o 3 giri prima, ma penso che al massimo sarei arrivato sesto”, ha aggiunto.

Per il Dottore, dunque, il suo è stato un errore relativamente di poco conto. Peccato però che Crutchlow e Dovizioso, adottando la medesima strategia, abbiano chiuso secondo e terzo. Insomma, se il Dottore avesse fatto esclusivamente la gara su Marquez, come forse avrebbe dovuto, è probabile che avrebbe chiuso in seconda piazza. Se non in prima.

Immagine 1 di 8
  • Moto Gp Germania, vince Marc Marquez. Valentino Rossi 8°
Immagine 1 di 8