Napoli

Calciomercato Napoli, De Laurentiis blinda Sarri e Higuain

Calciomercato Napoli, De Laurentiis blinda Sarri e Higuain

Calciomercato Napoli, De Laurentiis blinda Sarri e Higuain

NAPOLI – Calciomercato Napoli, De Laurentiis blinda Sarri e Higuain. “Sarri resta, mica avete dubbi? Higuain? Non ho offerte, c’è la clausola ma lui vuole la Champions e noi ci siamo”.

E’ bastato un piccolo strappo al silenzio stampa, per la presentazione del ritiro estivo, ad Aurelio De Laurentiis per prendersi la scena, blindare Sarri e tranquillizzare i tifosi sulla permanenza del Pipita Higuain anche per la prossima stagione.

Il patron azzurro è tornato al fianco della squadra dopo una vacanza esotica e ora resterà in Italia per lo sprint finale della stagione: c’è la Juve da inseguire e da tenere sulla corda fino all’ultimo e c’è anche la Roma da tenere a distanza per blindare il secondo posto, quello della qualificazione diretta in Champions, che il patron vuole a tutti i costi.

E per la coppa con le orecchie passa anche la permanenza di Higuain: “Non ho ricevuto offerte per Higuain – dice De Laurentiis – e fino a prova contraria rimane con noi. C’è una clausola rescissoria e non mi sembra che sia oggetto di discussioni, se arrivano offerte valuteremo, ma dipende da come finisce il campionato, perché i giocatori hanno l’ambizione di giocare certe competizioni”.

E la Champions non possono offrirla tutti: “Ci sono squadre come il Chelsea che non potranno offrire ai calciatori l’opportunità di giocare la Champions”, precisa senza giri di parole il patron azzurro. Oltre a Higuain, il Napoli ripartirà da Maurizio Sarri: De Laurentiis eserciterà l’opzione, concedendo un piccolo aumento al tecnico.

“Ma perché avevate davvero dei dubbi?”, risponde ai cronisti che gli chiedono chi allenerà la squadra a Dimaro Folgarida, dove il Napoli tornerà per il sesto anno di fila dal 9 al 31 luglio. Un ritiro lungo per preparare campionato e Champions League a cui il Napoli tiene anche in prospettiva della Lega europea:

“In Champions – spiega De Laurentiis – vanno avanti sempre le solite, Real, Barcellona, Bayern, Manchester. Si deve pensare a qualcosa di più democratico e interessante”.

E in vista della prossima stagione, il produttore cinematografico non risparmia un siluro per l’intensa estate delle nazionali: “Campionati europei – dice – Coppa America, manifestazioni che sembra quasi esistano per tenere in vita le federazioni che passano come un rullo compressore sopra i campionati nazionali e i club. Si deve trovare un accordo democratico: non si può dire ‘un calciatore va’, prima me lo chiedono e poi in base a un negoziato si decide chi va, quando va e quando torna. E’ una mia battaglia, speriamo di arrivare a una svolta nei prossimi tre-quattro anni”.

Ultimo passaggio sul mercato: “C’è chi compra per vendere – spiega – e chi per costruire. Io costruisco. Con i soldi spesi per Grassi a gennaio potevo fare il mercato come la Roma, ma non mi serviva. Compro giovani per tenermeli e farli giocare”.

Un messaggio forte per la prossima annata, visto che proprio Grassi finora il campo l’ha visto con il binocolo in tre mesi di Napoli.  Video da YouTube. 

To Top