Napoli

Calciomercato Napoli, Pepe Reina è un caso: non arriva fumata bianca

Calciomercato Napoli, Pepe Reina è un caso: non arriva fumata bianca

Calciomercato Napoli, Pepe Reina è un caso: non arriva fumata bianca. ANSA/ MAURIZIO BRAMBATTI

Calciomercato Napoli – Molto fumo e poco arrosto. La trattativa per il rinnovo del contratto di Pepe Reina con il Napoli non decolla. La presenza a Dimaro del procuratore del calciatore, Quilon, e l’incontro con il presidente De Laurentiis non sono riusciti a sbloccare la situazione. Reina ha un contratto che scadrà a giugno del prossimo anno. Le parti hanno entrambe l’intenzione di prolungare l’accordo per un altro anno, ma è sulla parte economica che non si riesce a trovare un punto d’incontro. Le richieste del calciatore, evidentemente, vengono ritenute eccessive dal Napoli che è sempre alla ricerca di un altro portiere da affiancare allo spagnolo. Si registra, intanto, una novità in uscita nel mercato degli azzurri.

E’ stato trovato infatti l’accordo con la Spal per il prestito del centrocampista Alberto Grassi. Il Napoli potrà riscattarlo eventualmente alla fine della prossima stagione. Oggi quindicesimo giorno di allenamenti a Dimaro. Per gli azzurri, che saranno in ritiro nella Val di Sole fino al 25 luglio, seduta mattutina e riposo nel pomeriggio. Domani doppia seduta con preparazione intensificata, anche in vista del match amichevole contro il Chievo, in programma sabato prossimo allo stadio di Trento. “Il test contro il Chievo – ha detto oggi Marek Hamsik, ai microfoni di Sky sport – ci farà capire a che punto siamo. Dobbiamo migliorare sotto molti aspetti, il lavoro di carico è duro e si vede, ma vogliamo fare risultato anche nel precampionato. E’ importante che i tifosi ci seguano, ci fa piacere. Vincere aiuta a vincere”.

Elseid Hysaj ha invece rilasciato un’intervista in esclusiva a Canale 21, nella quale ha esaminato il momento della squadra. “Contro il Carpi – ha detto il terzino albanese – nella ripresa ci siamo messi in difficoltà da soli ma, nel finale, abbiamo reagito bene”. “Non guardiamo le altre – ha aggiunto il difensore – dobbiamo lavorare con il nostro gruppo tutti i giorni per ottenere il massimo. In particolare la prossima stagione dobbiamo lavorare per migliorare i nostri automatismi ed evitare cali di tensione o disattenzioni”. “Personalmente – ha concluso Hysaj – credo di dover crescere ancora e lavorare per migliorarmi in ogni stagione. Mi piacerebbe segnare di più: noi difensori esterni, per come giochiamo con Sarri, le possibilità di arrivare in zona tiro sono ridotte ma mi piacerebbe provarci”.

La playlist con i protagonisti del calciomercato

To Top