Blitz quotidiano
powered by aruba

Higuain, mamma Nancy: “Cose devono essere uguali per tutti

NAPOLI – Higuain, mamma Nancy: “Cose devono essere uguali per tutti. Oggi al fianco di Gonzalo è scesa anche mamma Nancy, che ha spesso accompagnato Gonzalo nella sua avventura napoletana:

“Si reagisce, ma le cose devono essere uguali per tutte, senza favorire nessuno”, scrive la signora su Twitter, sposando la polemica dei tifosi per il diverso trattamento ricevuto dallo juventino Bonucci nei confronti di Rizzoli.

Il Napoli in un prudente silenzio, i tifosi pronti a urlare la loro passione per Gonzalo Higuain.

C’è sempre il Pipita al centro della scena azzurra a tre giorni dalla sfida contro il Verona, che il pubblico del San Paolo è già pronto a trasformare in un grande atto d’amore per il bomber argentino.

Nonostante la lotta scudetto si sia fatta difficilissima, con la Juve a +6, e l’avversario sia non di alta classifica, il Verona, la prevendita per domenica sta infatti andando a gonfie vele e si supererà di certo il tetto dei 40 mila spettatori.

Il Napoli ha scelto di avvicinarsi in silenzio all’appuntamento di domenica: dopo lo tsunami di polemiche seguito al match di Udine e alle quattro giornate di squalifica per Higuain, il club azzurro ha deciso di entrare in silenzio stampa per evitare – riferiscono da Castel Volturno – qualsiasi dichiarazione che possa in qualche modo influenzare la sentenza della Commissione federale di Appello sul ricorso con cui si chiede la riduzione delle quattro giornate di squalifica ad Higuain.

Sarri sabato non parlerà: sarebbe impossibile glissare sul caso-Higuain ed il club ritiene che si corra il rischio di rinfocolare le polemiche. Il Napoli sa bene infatti che la partita più importante, oltre a quella di domenica contro il Verona, si gioca (probabilmente) venerdì davanti alla Commissione d’appello.

Higuain è fondamentale per la volata finale del campionato, in cui gli azzurri devono anche difendere il secondo posto dall’assalto della Roma, per essere certi della Champions League. Un obiettivo ritenuto fondamentale dal club anche per pianificare il prossimo assalto al tricolore con la cassaforte piena.

E a giocarsi la partita dell’ appello vuole scendere in campo anche Gonzalo Higuain: il Pipita a ritrovato la serenità in questi giorni, costatando anche l’appoggio generalizzato alle sue istanze di riduzione della squalifica.

Resta determinato ad andare a spiegare ai giudici di aver subito una squalifica esagerata e ingiusta. Ora sull’opportunità della sua testimonianza diretta, il Napoli verificherà con il suo team di legali.

Intanto per i tifosi queste sono ore di fermento: sui social si stanno organizzando le più disparate manifestazioni di vicinanza al Pipita: si va dalle maschere di Higuain che potrebbero essere indossate sugli spalti come già accaduto per la solidarietà a Koulibaly, fino all’idea della “panolada”, di stampo spagnolo, con sventolio di fazzoletti bianchi per protestare contro la pena, ritenuta esagerata. Intanto stasera torna in Italia il presidente azzurro De Laurentiis: domenica sarà allo stadio, e vuole la vittoria per blindare il secondo posto.

Immagine 1 di 24
  • Napoli, squalifica Higuain ridotta da 4 a 2 giornate?
  • Calciomercato Chelsea: Higuain, Nainggolan, Pogba, Bonucci la grafica della Gazzetta dello Sport
  • Napoli, rabbia social: ecco #iostoconHiguain (foto Ansa)
  • Rizzoli e Bonucci
Immagine 1 di 24