Napoli

Juventus-Napoli, ira tifosi: “Al ritorno con la formazione Primavera”

Juventus-Napoli, ira tifosi: "Al ritorno con la formazione Primavera"

NAPOLI – Rabbia e amarezza, a Napoli, tra i tifosi e tensione alle stelle tra il club azzurro e la Rai. La mattina dopo il ko di Torino contro la Juve, le polemiche per l’arbitraggio di Valeri e per la telecronaca Rai, duramente contestata dal Napoli, non si placano.

La rivalità con la Juventus, già acuita quest’estate dal passaggio di Higuain ai bianconeri, è alle stelle dopo la rimonta con i due rigori contestati dalla squadra di Sarri: sui social network molti appoggiano l’indiscrezione trapelata dagli Usa, secondo cui un De Laurentiis furibondo avrebbe ipotizzato di schierare la squadra Primavera nella partita di ritorno.

Indiscrezioni non confermate ma subito cavalcate dai tifosi che vogliono un segnale forte del club. Nel silenzio stampa, rotto ieri sera solo dal ds azzurro Giuntoli, è intervenuto oggi il capo della comunicazione del Napoli, Nicola Lombardo, commentando la querelle con la Rai a Radio24:

“Il Napoli è in assoluto la società che interviene meno per parlare di arbitri, in 5 anni lo abbiamo fatto solo 4 volte. Noi pensiamo che gli arbitri siano un anello importante e debole della catena calcio. Hanno compito difficile. Siamo intervenuti perché Sky e Mediaset fanno vedere tutto. Nella telecronaca della Rai non si è visto tutto. Abbiamo enorme rispetto della classe arbitrale, la parola “vergognoso” era solo sulla decisione arbitrale di ieri”.

E sulla telecronaca Rai contestata in un Tweet di ieri sera, Lombardo aggiunge: “Io non metto in dubbio che il regista faccia il suo mestiere, ma le immagini del fallo su Albiol se fosse stata richiesta da qualcuno sarebbe stata isolata e mandata. Quando parlano Giuntoli ed Albiol, non c’era il replay su Albiol, abbiamo dovuto chiederlo noi. La Rai non l’avrebbe neanche mostrato senza la protesta e non se ne sarebbe parlato. Noi abbiamo avuto segnalazioni d’intervenire da una quantità di persone che non c’è mai stata, non solo da semplici tifosi. Se non vengono mostrati certi episodi, un tweet ad una televisione di stato che vive dei nostri soldi non deve offendere nessuno”.

Una prima voce del club in attesa del ritorno di Aurelio De Laurentiis, che venerdì sera sarà a Roma in arrivo da Los Angeles.

Intanto il Napoli è tornato intorno all’una e mezza della notte all’aeroporto di Capodichino, accolto da un gruppo di tifosi che hanno celebrato l’impegno di Insigne e compagni con cori di sostegno. Gli azzurri sono tornati stamattina in campo a Castel Volturno per preparare la sfida alla Roma.

To Top