Blitz quotidiano
powered by aruba

Lorenzo Insigne, rapinato con pistola in centro a Napoli

NAPOLI – Paura per Lorenzo Insigne nel centro di Napoli. Il fuoriclasse della squadra partenopea è stato rapinato e minacciato anche con una pistola insieme alla sua famiglia. “La prossima partita, dedicami un gol”. Così il rapinatore armato di pistola si sarebbe rivolto all’attaccante azzurro.

La rapina è avvenuta in viale Gramsci, nella zona di Mergellina, e non al Vomero come si era appreso in precedenza. La moglie del calciatore, Jenny, ha presentato stamane la denuncia ai carabinieri. Secondo quanto riferito, Insigne era alla guida della sua Mercedes, in compagnia della moglie e di due amici. Quando l’auto si è fermata a un semaforo è stata avvicinata da uno scooter con a bordo due persone che indossavano il casco integrale. Uno dei due è sceso, si è avvicinato alla Mercedes e puntando una pistola contro Insigne si è fatto consegnare l’orologio del giocatore, due bracciali della moglie e denaro per circa 800 euro. Subito dopo, i malviventi sono fuggiti a bordo dello scooter.

Scrive il Mattino:

Choc per Lorenzo Insigne. Il giocatore del Napoli ha subito sabato sera, intorno alle 22.30, una rapina a mano armata nel centro della città. I rapinatori gli hanno sottratto alcuni oggetti preziosi. Insigne sarà oggi a Castel Volturno per l’allenamento di rifinitura in vista della partita di domani a Firenze. Quello di Insigne è un altro caso delle rapine ai danni di giocatori azzurri, l’ultimo episodio risaliva al 2014: ne fu vittima il colombiano Zuniga.

Aggiunge Napoli Today:

Ad accerchiare il 25enne di Frattamaggiore, all’uscita da un noto locale vomerese, mentre era in compagnia della moglie e degli amici, una banda di rapinatori, che hanno puntato le pistole contro i malcapitati, portando via ciò che potevano in pochi minuti di terrore (si parla di alcuni oggetti di valore).

Anche Vesuvio Live aggiunge qualche dettaglio:

I rapinatori avrebbero riconosciuto l’attaccante del Napoli e lo avrebbero inseguito, puntandogli una pistola all’altezza del viso per rubargli oggetti di valore e denaro. Doveva essere una serata di relax prima della sfida del “Franchi”, invece è stata una serata di delusione e paura per Lorenzo Insigne. Per fortuna solo tanto spavento e nulla di più, in mattinata lui e la moglie dovrebbero sporgere denuncia. Ma si attendono conferme dai diretti interessati.

Immagine 1 di 12
  • Lorenzo Insigne con il tapiro d'oroLorenzo Insigne con il tapiro d'oro Immagini tv Mediaset
  • Insigne nella foto LaPresse
  • Insigne nella foto LaPresse
  • Corrado Ferlaino: "Insigne merita maglia 10 di Maradona"
  • Insigne nella foto LaPresse
  • Lorenzo Insigne (LaPresse)
  • Insigne nella foto LaPresse
  • Lorenzo Insigne (foto LaPresse)
Immagine 1 di 12