Napoli

Napoli, Milik infortunato. Maurizio Sarri: “Terreno di gioco indegno”

Napoli, Milik infortunato. Maurizio Sarri: "Terreno di gioco indegno"

Napoli, Milik infortunato. Maurizio Sarri: “Terreno di gioco indegno” (Foto Ansa)

NAPOLI – “Faccio gli auguri ad Arek Milik, spero guarisca velocemente, è stato sfortunatissimo, ma nessuno ha osservato il terreno di gioco indegno. Potrebbe essere questo il motivo del suo infortunio. Un’attività che fattura sui 2 miliardi di euro l’anno non può avere uno strumento di lavoro non all’altezza”: lo ha detto l‘allenatore del Napoli, Maurizio Sarri, alla vigilia della sfida con il Feyenoord, la prima senza l’attaccante polacco, che è stato operato lunedì mattina al ginocchio.

“Un aspetto disturbante dell’infortunio di Milik – ha aggiunto Sarri – è che sabato abbiamo fatto dieci minuti stupendi col 4-2-3-1, un’alternativa di gioco che ora ci viene negata con la sua assenza. Soluzioni? Callejon è una certezza pure da centrale, ci darà grandi garanzie. Ounas è un potenziale: ci dà meno garanzie perché non è completamente inserito nel modo di giocare. E’ un giovane molto istintivo, ha le caratteristiche per diventare una bella rottura per gli avversari”.

L’attaccante polacco del Napoli, che era entrato al 24′ della ripresa nella gara con la Spal, al posto di Zielinski, si è infortunato nel finale del match al ginocchio destro. Si tratta di un nuovo colpo di sfortuna per Milik, che dopo il crac ai legamenti crociati al ginocchio sinistro che gli ha fatto saltare praticamente tutta la scorsa stagione, è tornato oggi sotto i ferri, stavolta per il ginocchio destro.

Il nuovo stop a Milik lascia Maurizio Sarri con poca scelta: l’attaccante centrale dovrà essere Dries Mertens, visto che le altre alternative sono partite. Duvan Zapata è stato ceduto per circa 20 milioni alla Sampdoria, mentre Leonardo Pavoletti è andato al Cagliari per 10 milioni di euro.

Il Napoli in realtà ha già comprato un altro attaccante, Roberto Inglese, che è rimasto però in prestito al Chievo e potrebbe sbarcare in riva al Golfo solo a gennaio. Straordinari in vista per Mertens, dunque, in un avvio di stagione intensissimo che vedrà martedì sera il Napoli opposto al Feyenoord in Champions League e domenica la sfida al Cagliari al San Paolo. Da martedì, dunque, il Napoli dovrà dimostrare di essere più forte della sfortuna e lo farà puntando sulla fiducia.

To Top