Napoli

Napoli-Verona 3-0: FOTO. Gabbiadini, Insigne, poi Callejon

Napoli-Verona: diretta live serie A su Blitz. Formazioni

Napoli-Verona: diretta live serie A su Blitz. Formazioni

NAPOLI – Napoli-Verona 3-0. La cronaca della partita con Sportal su Blitz. La gara della 32a giornata di Serie A (all’andata al Bentegodi di Verona è finita 2-0 per il Napoli), è stata trasmessa su Sky per gli abbonati al pacchetti Sport e Calcio ai canali 206 (Sky Supercalcio HD) e 251 (Sky Calcio 1 HD). Napoli-Verona è trasmessa anche su Mediaset Premium, sempre per gli abbonati, al canale Premium Calcio 1 e Premium Calcio 1 HD.

Napoli-Verona era visibile anche in diretta streaming su Skygo oppure su Mediaset Premium Play. Guarda la classifica della Serie A e il calendario della Serie A. Tutte le dirette della 32a giornata le trovi su Blitz, cliccando qui.

2x1000 PD

Napoli-Verona 3-0 (2-0): pagelle, ammoniti, espulsi, marcatori. Napoli (4-3-3): Reina 6, Hysaj 6, Albiol 6, Chiriches 6, Ghoulam 6 (41′ st Strinic sv), Lopez 6.5, Jorginho 6, Hamsik 7 (33′ st Chalobah sv), Callejon 7, Gabbiadini 7 (23′ st El Kaddouri 6.5), Insigne 6.5. (1 Rafael, 22 Gabriel, 11 Maggio, 18 Regini, 96 Luperto, 6 Valdifiori, 5 Allan, 88 Grassi). All.: Calzona 6.5.
Verona (4-4-2): Gollini 6.5, Pisano 5.5, Bianchetti 5.5, Samir 5.5, Souprayen 5, Wszolek 5.5 (7′ st Pazzini 6), Ionita 6, Viviani 5.5 (7′ st Greco 5.5), Emanuelson 5, Gomez 5.5, Rebic 6 (27′ st Marrone sv). (37 Coppola, 88 Marcone, 7 Jankovic, 12 Gilberto, 16 Siligardi, 18 Moras). All.: Delneri 5.5.
Arbitro: Celi di Campobasso 7.
Reti: nel pt 32′ Gabbiadini; 47′ Insigne (rig): nel st 25′ Callejon. Angoli: 8-6 per il Napoli. Recupero: 2′ e 0′. Espulso: Suprayen per fallo su chiara occasione da rete. Ammoniti: Samir, Bianchetti e Chiriches per gioco scorretto; Albiol per proteste. Spettatori: 40 mila.

I GOL: – 32′ pt: lancio di Hamsik per Callejon che, spostato sulla destra, conclude con un tiro ad incrociare. Gollini respinge e Gabbiadini che sopraggiunge in corsa insacca con un colpo di testa.
– 47′ pt: lancio in verticale di Hamsik per Gabbiadini che s’infila in area di rigore e punta verso la porta. Suprayen spinge l’attaccante e lo manda a terra. Rigore ed espulsione. Insigne trasforma con un tiro a mezza altezza che s’insacca sul palo alla destra di Gollini.
– 25′ pt: Jorginho serve sulla destra El Kaddouri che arriva fin sul fondo del campo e piazza il pallone in mezzo all’area di rigore dove sopraggiunge Callejon che insacca con un tiro di destro.

Il Napoli risponde subito alla crisi di gioco manifestata domenica scorsa ad Udine e soprattutto si mette alle spalle le polemiche seguite alla partita con i friulani. Gli azzurri vincono con il Verona, nonostante l’assenza di Higuain, riportandosi a sei lunghezze dalla capolista Juventus e mantengono a distanza la Roma, in attesa dello scontro dei giallorossi di domani sera con il Bologna.

I veneti interrompono sul più bello il loro esaltante inseguimento alla quartultima in classifica ed alla salvezza, ma Delneri è costretto a confrontarsi con molte assenze, compresa quella di Albertazzi, rimasto in albergo per un attacco influenzale. I padroni di casa trovano in Gabbiadini un degno sostituto del Pipita.

L’ex sampdoriano è continuamente una spina nel fianco della difesa veronese. Nel primo tempo, prima del gol con il quale proprio Gabbiadini sblocca il risultato, il Napoli colpisce due pali (Insigne e Gabbiadini) e costruisce un discreto numero di occasioni da gol alle quali si oppone sempre il portiere Gollini con interventi decisivi.

Sarri, che è tribuna perchè deve scontare un turno di squalifica dopo l’espulsione subita alla Dacia Arena, manda in campo Lopez al posto di Allan. Il gioco del Napoli è sempre lo stesso, caratterizzato dal possesso palla, dallo sfruttamento delle fasce laterali, dove Hysaj e Ghoulam, con le loro consuete sovrapposizioni, aiutano Callejon ed Insigne e contribuscono a creare spesso lo scompigio nella difesa veronese.

Dopo il gol di Gabbiadini che al 32′ sblocca il punteggio, una mazzata definitiva alle speranze del Verona di raddrizzare la partita la dà l’espulsione di Souprayen, allo scadere del primo tempo, per fallo da ultimo uomo su Gabbiadini. Insigne trasforma il rigore ed il Napoli ipoteca la vittoria.

Nella ripresa Delneri tenta il tutto per tutto e fa entrare Pazzini e Greco, cercando di spostare più avanti l’asse del gioco della sua squadra. E’ sempre il Napoli, però a comandare il gioco. Da uno spunto di El Kaddouri, subentrato proprio a Gabbiadini, nasce il terzo gol di Callejon che chiude definitivamente la gara.

To Top