Blitz quotidiano
powered by aruba

Niccolò Campriani e Marco De Nicolo no medaglia carabina 50 metri

RIO DE JANEIRO – Gli azzurri Marco De Nicolo e Niccolò Campriani si sono qualificati per la finale della gara di carabina 50 metri a terra dell’Olimpiade di Rio 2016 ma si sono posizionati rispettivamente sesto e settimo, mancando gli “spareggi” finali.

De Nicolo e Campriani avevano chiuso rispettivamente al 5/o e 6/o posto la fase di qualificazione, con 626.0 e 625.3. Al primo posto il russo Sergey Kamnskiy, con 629.0. La finale, in cui gli otto partecipanti ripartiranno da zero, è in programma alle 11 ora di Rio, cioè alle 18 circa ora italiana.

Niccolò Campriani ha già vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio 2016 nella carabina a aria compressa dai 10 metri. Nella finale per l’oro il tiratore fiorentino ha prevalso sull’ucraino Kulish.

L’impresa di Campriani. Campriani si era qualificato con il miglior punteggio (e record olimpico alle eliminatorie) e ha disputato anche una grande finale. Solo un momento di cedimento, per il resto il tiratore azzurro è rimasto sempre in zona podio, fino alla grande conclusione con un 10,7 all’ultimo tiro che non ha lasciato scampo al suo avversario.

Per Campriani, dopo l’oro nei 50 metri a Londra 2012, è il secondo oro olimpico. L’azzurro è stato più forte del nuovo regolamento che lo ha certamente penalizzato: da questa olimpiade, infatti, in finale non valgono più i punti delle eliminatorie. C’è voluta un po’ di sofferenza in più, ma il cecchino toscano si è dimostrato nettamente superiore ai suoi avversari.