Blitz quotidiano
powered by aruba

Nicola Rizzoli, notte nera: “Serviva moviola in campo”

ROMA – Nicola Rizzoli è l’arbitro di 44 anni che ha negato il rigore al Barça al 94° minuto. “Sarebbe servita la moviola in campo“, ha detto l’arbitro parlando della sua notte nera durante la partita di Champions League tra Barcellona e Atletico Madrid.

Guglielmo Buccheri su La Stampa scrive che Rizzoli è considerato tra i migliori arbitri al mondo e che ha dovuto prendere una decisione da solo:

“Cosa ha visto, o meglio, non ha visto Rizzoli? L’errore c’è e nessuno lo nasconde. «Con la possibilità di ricorrere all’aiuto delle immagini tv in campo, in un secondo la decisione presa sarebbe stata quella giusta. Questo è il classico caso da tecnologia…», è la riflessione del giorno dopo fatta con gli ambienti arbitrali europei.

Rizzoli non è abituato a cercare alibi, anzi. In quel momento del delicatissimo duello tutto spagnolo con in gioco l’ingresso fra le migliori quattro d’Europa l’arbitro dell’ultima finale Mondiale era perpendicolare alla sagoma di Gabi e, in un secondo, avrà valutato che il braccio, largo, fosse fuori dall’area di rigore del club di Madrid. «Robo!», urlano i quotidiani catalani. Dove robo significa furto. Furto, invece, è un termine che i vertici del Barcellona non usano: alle proteste (vivacissime) sul terreno di gioco non ha fatto seguito alcun segno di nervosismo dei catalani, giocatori o dirigenti, a partire dal numero uno della società prima al mondo”.

L’arbitro, nonostante la sua competenza, in questo caso ha sbagliato e che la moviola in questo caso sarebbe servita:

“Chi è vicino al fischietto bolognese sottolinea come «nessuno poteva aiutarlo, non l’addizionale, nemmeno l’assistente. Era solo a decidere in un caso di quelli limite…». Solo perché la tv ancora non c’è, solo nello sbagliare quando la partita è arrivata al capolinea e il destino delle sfidanti è ancora appeso ad un filo. E la decisione presa qualche minuto prima, il giallo e non il rosso per la mano di Iniesta nell’azione che manda sul dischetto Griezmann? Si potrà discutere a lungo, o all’infinito, anche su questo episodio e le sue conseguenze, per l’Atletico troppo lievi: Iniesta non è stato espulso, si fa notare, perché la chiarissima occasione da rete non c’è. Il Barcellona esce dalla Champions, i ragazzi di Simeone aspettano, oggi, il verdetto dell’urna per capire che tipo di semifinale li aspetta. E Rizzoli? Ha fatto un errore”.

 


PER SAPERNE DI PIU'