Blitz quotidiano
powered by aruba

Palermo-Atalanta 2-2: diretta live serie A su Blitz

PALERMO – Palermo-Atalanta: segui la diretta live con Sportal su Blitz. Con la diretta testuale di Sportal potrai seguire con aggiornamenti in tempo reale Palermo-Atalanta, calcio d’inizio alle 20.45 allo Stadio Renzo Barbera di Palermo.

La partita, gara della 34a giornata di Serie A (all’andata allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo è finita 3-0 per l’Atalanta), sarà visibile su Sky per gli abbonati al pacchetto Calcio al canale 255 (Sky Calcio 5 HD). Palermo-Atalanta è visibile anche in diretta streaming su Skygo. Guarda la classifica della Serie A e il calendario della Serie A. Tutte le dirette della 31a giornata le trovi su Blitz, cliccando qui.

Palermo-Atalanta: formazioni, arbitro e quote. Palermo (4-3-1-2): 70 Sorrentino, 23 Struna, 12 Gonzalez, 4 Andelkovic, 7 Lazaar, 10 Hiljemark, 28 Jajalo, 18 Chochev, 16 Brugman, 20 Vazquez, 11 Gilardino (1 Posavec, 2 Vitiello, 77 Morganella, 15 Cionek, 3 Rispoli, 97 Pezzella, 25 Maresca, 24 Cristante, 9 Bentivegna, 21 Quaison, 8 Trajkovski, 54 La Gumina). All. Ballardini. Squalificati: Goldaniga. Diffidati: Struna. Indisponibili: nessuno.

Atalanta (4-2-3-1): 57 Sportiello; 6 Bellini, 3 Toloi, 29 Paletta, 93 Dramè; 15 De Roon, 21 Cigarini; 7 D’Alessandro, 23 Diamanti, 10 Gomez; 22 Borriello. (1 Radunovic, 2 Stendardo, 28 Brivio, 33 Cherubin, 24 Conti, 77 Raimondi, 4 Gagliardini, 8 Migliaccio, 11 Freuler, 13 Gakpé, 45 Monachello, 51 Pinilla). All. Reja. Squalificati: Masiello e Kurtic Diffidati: Gomez, Diamanti, Paletta. Indisponibili: Carmona, Bassi.
Arbitro: Doveri di Roma Quote Snai: 2,55 3,30 2,75.

PALERMO: GILARDINO CON VAZQUEZ, SQUALIFICATO GOLDANIGA – Il Palermo è tornato in campo questa mattina per iniziare la preparazione in vista del match di mercoledì sera con l’Atalanta. Dopo la gara di ieri contro la Juventus, i rosanero che ieri hanno giocato hanno svolto lavoro di scarico. Seduta “normale” per il resto del gruppo, che ha svolto esercizi di carattere atletico, lavoro tecnico e una partita finale a metà campo. Ballardini, nel match decisivo per la salvezza, sembra deciso a schierare Gilardino al fianco di Vazquez. Struna dovrebbe prendere il posto dello squalificato Goldaniga in difesa.

ATALANTA: OUT MASIELLO E KURTIC, RIENTRANO CIGARINI E DE ROON – L’Atalanta si è allenata stamattina: defaticamento per chi ha giocato ieri, seduta più intensa per gli altri. A Palermo Reja dovrà rimpiazzare gli squalificati Masiello e Kurtic: in difesa ballottaggio Bellini-Raimondi, mentre al posto dello sloveno ci sarà Diamanti, che oggi ha ripreso ad allenarsi normalmente. Dubbio in attacco: Pinilla dovrebbe dare il cambio a Borriello, ma il cileno ha finito la partita di ieri con un dolore all’adduttore e oggi ha lavorato a parte. A centrocampo rientreranno Cigarini e De Roon, squalificati contro la Roma. Domani allenamento a porte chiuse al mattino e poi partenza per Palermo.

“Non do percentuali sulla salvezza, penso che quella di domani sera sia una partita molto importante per noi. Siamo artefici del nostro destino. Sono convinto che il Palermo abbia buoni giocatori e che la squadra possa fare delle buone partite. Non avere il pubblico allo stadio non è positivo così come un pubblico che critica o ti fischia dall’inizio”. Lo ha detto il tecnico del Palermo, Davide Ballardini, nella conferenza stampa alla vigilia di Palermo-Atalanta, match che si giocherà a porte chiuse dopo i disordini fuori dallo stadio prima dell’ultima gara casalinga contro la Lazio.

“Questi ragazzi s’impegnano in modo serio e straordinario, se poi le cose faticano ad arrivare è un altro discorso. L’impegno da parte loro non è mai mancato – ha proseguito – Con la Juve siamo stati bravi fino a un certo punto, poi preso il 2-0 siamo calati, è venuta a mancare la concentrazione. I bianconeri hanno vinto le ultime ventidue partite, hanno fatto male a noi così come alle altre squadre”. Ancora incerti formazione e modulo. “Non so se domani giocherà Gilardino – ha concluso – Alberto convive con un fastidio al ginocchio, è un ragazzo che si allena sempre ed è disponibile con i compagni, è un esempio per tutti loro. Sul modulo con due punte vediamo. Abbiamo giocatori che si somigliano molto: Gilardino, Djurdjevic, La Gumina. Loro vanno affiancati da seconde punte con caratteristiche diverse”.

L’Atalanta vola a Palermo per provare a chiudere il discorso salvezza sulle ali dell’entusiasmo per lo spettacolare 3-3 con la Roma. Reja dovrà rinunciare a Pinilla (guaio muscolare), ma ritroverà Diamanti, De Roon e Cigarini. Soprattutto, avrà a disposizione un Borriello tirato a lucido dopo la doppietta rifilata ai giallorossi. Edy Reja spende parole dolci per il suo centravanti: “E’ un attaccante molto attento nella fase d’allenamento, mi sono meravigliato non solo per la tenuta fisica, ma per come ha lavorato, con la voglia di arrivare per primo sulla palla, facendo reparto da solo. Mi sembra di aver rivisto il Borriello di Genova di qualche anno fa”.

Alle spalle di Borriello ci sarà proprio Diamanti, che rimpiazzerà lo squalificato Kurtic, mentre Cigarini e De Roon si riprenderanno il posto in mediana. In difesa da decidere chi schierare al posto dell’altro squalificato Masiello: in lizza Bellini e Conti, mentre Raimondi potrebbe giocare al posto di D’Alessandro, alto a destra. Reja è consapevole che per il Palermo questa sarà la partita della vita. I rosanero vengono da una stagione tormentata e non potranno contare sulla spinta del pubblico, visto che si giocherà a porte chiuse dopo gli incidenti verificatisi prima della sfida con la Lazio.

Ma il tecnico nerazzurro teme la voglia di rivalsa dei siciliani: “Il Palermo ha qualità degne di nota, Vazquez è il loro uomo più pericoloso. Ma in generale hanno una buona squadra che sta attraversando un periodo complicato, con i vari cambi di allenatore che delle volte possono nuocere. Senza la gente sarà una partita strana: a me è successo a Napoli, non ha senso che lo stadio sia vuoto, perché la società non ha particolari colpe, sarebbe meglio giocare in campo neutro con la gente”. A Palermo prima e domenica con il Chievo l’Atalanta avrà a disposizione due match point salvezza. “Loro vorranno vincere a tutti i costi – osserva Reja -, noi però possiamo chiudere il discorso. Ci aspettano due finali, prima però pensiamo al Palermo: per la salvezza fino a 37 sono tutte in gioco, a 40 c’è il traguardo, poi bisognerà vedere anche gli scontri diretti”. Il primo domani sera: guai a chi lo perde.