Blitz quotidiano
powered by aruba

Paolo Di Canio assolto per violenza su Gdf. E il West Ham…

ROMA – Paolo Di Canio è stato assolto, perché (scrive l’Ansa) il fatto non costituisce reato, dal giudice monocratico del Tribunale di Grosseto dall’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale per un episodio del 23 luglio 2009, quando l’ex bandiera della Lazio arrivò a Porto Santo Stefano, sull’Argentario, con la sua Mercedes per imbarcarsi sul traghetto per l’Isola del Giglio, e venne fermato da due militari della Guardia di finanza per un controllo.

Questo andò per le lunghe e i toni si accesero – Di Canio rischiava di perdere il traghetto – fino ad arrivare alla denuncia. L’avvocato difensore di Di Canio, il penalista bolognese Gabriele Bordoni, si è detto soddisfatto per la conclusione di ”una vicenda che durava da 7 anni e che tante volte è ritornata per dare conto di quello che sarebbe stato l’atteggiamento non corretto e violento da parte di Paolo. Abbiamo invece trovato la giusta chiave lettura, dimostrando la piena innocenza”. La vicenda aveva portato anche ad un denuncia per ingiurie conclusa tempo con un’altra assoluzione.

Spiega il sito Goal.com che è stata una bella giornata per Di Canio, insignito in Inghilterra dell’onoreficenza per aver segnato il gol più bello ad Upton Park, lo storico stadio del West Ham che adesso va in pensione:

la splendida sforbiciata al volo di Paolo Di Canio contro il Wimbledon nel lontano 26 marzo del 2000.

L’autore dell’assist Trevor Sinclair è intervenuto al sito ufficiale Hammers: “Ho avuto solo una piccola parte nel goal”. Di Canio rende invece merito all’ex compagno: “Non è vero, Trevor ha avuto un ruolo molto importante. Il passaggio fu fantastico, se la palla non mi fosse arrivata in quel modo non avrei mai segnato. Ad essere onesto non so nemmeno come ci sono riuscito. Devo ringraziare lui e Dio, è stato un momento magico per me”.

Il premio è stato stabilito dai tifosi tramite una votazione, Di Canio si mostra orgoglioso: “Mi sto rendendo conto solo ora che è stato votato come il migliore segnato a Boleyn Ground. Le persone ricorderanno me per il resto della loro vita, è un onore e un privilegio. Spero che il club vinca tante finali in futuro, ma che il mio goal resti il migliore”.

Immagine 1 di 4
  • Paolo Di Canio (foto Ansa) (foto Ansa)
  • Di Canio esulta sbeffeggiando la curva Sud romanista
  • Totti e Di Canio durante il derby di andata 2004-05
  • Di Canio sotto la curva Nord al termine del derby vinto dalla Lazio nel 2005
Immagine 1 di 4

PER SAPERNE DI PIU'