Blitz quotidiano
powered by aruba

Paul Gascoigne, battuta a sfondo razzista: multa 1000 sterline

DUDLEY (INGHILTERRA) – Paul Gascoigne è stato dichiarato colpevole di ingiurie aggravate dall’odio razziale e dovrà pagare una multa di 1.000 sterline. L’ex giocatore di Tottenham e Lazio, 49 anni, da anni alle prese con problemi di alcolismo, era stato denunciato da un addetto alla sicurezza di colore, bersaglio di alcune battute durante lo spettacolo “Una serata con Gazza”, tenutosi lo scorso novembre in un teatro di Wolverhampton. Gascoigne ha ammesso le proprie responsabilità ed ha così evitato il processo che sarebbe iniziato oggi.

Gianmichele Laino aggiunge su SportFace:

Durante la trasmissione televisiva “Una serata con Gazza”, Gascoigne aveva apostrofato un buttafuori di colore con una battuta a sfondo razzista: dal momento che in studio era tutto buio, gli aveva chiesto se stesse sorridendo o meno. Inizialmente, l’ex attaccante – già noto alle cronache per problemi di alcol e di violenza – si era dichiarato innocente.

Oggi, invece, ha ammesso le sue colpe di fronte all’accusa di ingiuria aggravata dalla discriminazione razziale. Il 49enne, che solo qualche settimana fa era stato immortalato dalle fotocamere dei paparazzi in stato confusionale, è apparso lucido e in buone condizioni.

Immagine 1 di 8
  • Paul Gascoigne, la sorella: "Il Sun gli compra alcool per fargli le foto"Paul Gascoigne, la sorella: "Il Sun gli compra alcool per fargli le foto"
  • La foto diGGascoigne pubblicata dal Sun
  • Gascoigne irriconoscibile, ubriaco in una pozza di sangue
  • Paul Gascoigne (foto Ansa)
  • (LaPresse)
Immagine 1 di 8