Blitz quotidiano
powered by aruba

Pavia calcio, sogno infranto. Xiadong Zhu: “Gli Italiani sfruttano i cinesi”

ROMA – Pavia calcio, Xiadong Zhu: “Gli Italiani sfruttano i cinesi”. I tifosi del Pavia calcio che aspettavano una parola di chiarezza sulla sopravvivenza sportiva ed economica della squadra si sono sorbiti invece una specie di comizio-ramanzina via Facebook da parte del presidente Xiadong Zhu. Chiude fra le recriminazioni un sogno di grandezza consumato in 2 anni.

In un videomessaggio registrato con un cellulare e pubblicato sulla pagina Facebook del Pavia Calcio, Zhu ha detto:

“Molti hanno anteposto i propri interessi al bene della squadra e i dirigenti mi hanno fatto comprare giocatori di cui non avevamo bisogno  –  ha detto in mandarino con sottotitoli in Italiano nel video-messaggio sulla pagina social del Pavia -. Alcuni italiani hanno pensato di sfruttare i cinesi senza invece pensare di lavorare”.

Di sicuro, registra Ermanno Bidone sul Corriere della Sera,

“c’è che di dirigenti ne sono cambiati una decina in due anni e che i giocatori hanno ingaggi profumati: ci sono portieri di riserva (5 in tutto) che guadagnano anche 50mila euro l’anno. Stipendi che in questa categoria vanno ai giocatori di punta. L’anno scorso gli ingaggi sono passati dai 1,3 milioni del 2014 a 4,8 e il collegio sindacale aveva messo in guardia Zhu. Lui aveva rassicurato e rilanciato con il progetto del nuovo stadio da 20mila posti. Ma la fine dell’idillio era dietro l’angolo: 10 milioni (15 secondo il dg Bignotti) non sono stati sufficienti. La squadra ha chiuso la prima stagione al terzo posto e quella dopo al nono […] C’è più di una ragione per fare in fretta: da una parte i decreti ingiuntivi dei creditori, dall’altra la deadline del 30 giugno per l’iscrizione e l’eventuale cessione del club. Poi, forse, il sogno del Pavia in Europa sarà del tutto tramontato (e il gioco della bella Luna dimenticato e gettato nel naviglio). (Ermanno Bidone, Corriere della Sera)

 

 

 


TAG: