Sport

MotoGP, Coppa del Mondo di Sci, Nba: lo sport sulle prime pagine del 26 ottobre

Tutte le principali news sullo sport, dai motori al basket, sui giornali italiani di oggi, giovedì 26 ottobre.

MotoGP, Marquez e Dovizioso si giocano il titolo in Malesia

Per pubblicizzare il penultimo appuntamento del Motomondiale, la Federazione ha scelto come testimonial i due piloti che si stanno contendendo il titolo: Marc Marquez e Andrea Dovizioso. Come riporta Corriere dello sport,  i due campioni non si sfidano sulle moto a badminton, sport popolarissimo in Malesia. Insieme a loro compaiono anche Yap Kim Hock, medaglia d’argento nel doppio alle Olimpiadi del 1996 ad Atlanta, e Rashid Sidek, bronzo nel singolo durante la stessa edizione dei giochi. Jorge ha fatto coppia con Yap, Marc era in squadra con Rashid.

Federica Brignone rinuncia alla gara d’apertura della Coppa del mondo di Sci

Non figura Federica Brignone nella lista dei convocati per lo slalom gigante di apertura della Coppa del mondo di sci in programma sabato 28 ottobre a Soelden. Ne parla Tuttosport che spiega che oltre a lei anche   Francesca Marsaglia e Nadia Fanchini perché infortunate. La Brignone dovrebbe tornare a sciare il prossimo 25 novembre.  “Mi dispiace non essere al via di una gara tanto importante – racconta Federica sul sito della Fisi – Abbiamo valutato bene ogni possibilità, ma non mi sento ancora pronta per puntare al massimo risultato, continuo a lavorare per tornare in gara al 100%”.

Judo, Pierantozzi lancia l’allarme

“Calendario delle gare troppo fitto: il rischio è perdere talenti”. Questa l’opinione dell’ex atleta Emanuela Pierantozzi, che alla Gazzetta dello sport parla della situazione attuale del judo. La campionessa mondiale, oggi ricercatrice e docente alla facoltà di Scienze Motorie dell’università, spiega che nonostante le innovazioni del regolamento del judo, in Italia manca la cultura sportiva.  “Ai miei tempi c’era il tempo di potersi allenare al meglio per gli impegni davvero importanti, ora pochissimi atleti possono permettersi di restare a casa”.

Nba, i Warriors a fatica sui Raptors

Sono serviti gli assi Stephen Curry e Kevin Durant ai Golden State Warriors per salvarsi dalla figuraccia contro Toronto. Sul quotidiano la Gazzetta dello Sport si legge che la partita è finita 112-107 e dopo essere stata in vantaggio, la squadra di San Francisco ha allentato le redini andando sotto di 11 punti. Con 5 punti da recuperare a 90 secondi dalla fine Curry e Durant (autori di 29 e 30 punti) hanno tirato fuori la grinta e recuperato. Ottima prestazione di Klay Thompson a rimbalzo.

To Top