Blitz quotidiano
powered by aruba

Rio 2016, Nibali, Federica Pellegrini e il tiro con l’arco: gli italiani in gara

RIO DE JANEIRO, 6 AGOSTO – Il giorno dopo la cerimonia di apertura, le Olimpiadi di Rio de Janeiro entrano nel vivo: da oggi si assegnano le medaglie.

L’americana Virginia Thrasher ha vinto il primo oro di Rio 2016, quello della carabina 10 metri donne. Argento alla cinese Du Li, bronzo all’altra cinese Yi Siling.

Niente da fare per la judoka torinese Valentina Moscatt, battuta all’esordio, nel girone dei 32 nella categoria 48 kg, dalla vietnamita Van. Match teso, sul filo, deciso dalle penalità: 2 assegnate all’azzurra, una all’asiatica che così passa il turno. Delusione per la 29enne di Venaria Reale, che era stata ripescata all’ultimo per Rio 2016 (grazie alle riassegnazioni per un posto vacante in Oceania) e sperava da lì di iniziare una cavalcata simile a quella di Rosalba Forciniti, bronzo a Londra 2012. Seconda sconfitta di giornata per il judo azzurro, con Elias Manzi che nulla ha potuto contro il fortissimo coreano Kim, candidato a una medaglia. Combattimento guidato dall’asiatico e vinto con merito. Il messinese, 20 anni, può guardare al futuro: Rio 2016 per lui era un gustoso anticipo, esperienza per i prossimi anni con sguardo su Tokyo 2024.

NIBALI VUOLE L’ORO – Bisognerà attendere la sera italiana per vedere cosa sapranno fare Vincenzo Nibali e gli altri quattro componenti della squadra azzurra nella prova di ciclismo su strada: lo Squalo dello Stretto ha preparato in modo particolare questo impegno, ma dovrà vedersela con gente del calibro di Chris Froome e Alejandro Valverde, oltre a tanti outsider (a cominciare dai temuti colombiani). D’altro canto, non c’è solo il siciliano: è riduttivo considerare semplici gregari Fabio Aru, Alessandro De Marchi, Diego Rosa e Damiano Caruso, sebbene il capitano designato sia ovviamente Nibali, col suo sogno dipinto d’oro.

Il lungo primo giorno dell’Italia a Rio 2016 terminerà poco dopo le 3.30 di domenica notte (ora italiana), quando Gabriele Detti cercherà di dare al nuoto azzurro la prima medaglia di questi Giochi, nei 400 stile libero. Debutterà anche sua maestà Federica Pellegrini, insieme a Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli e Aglaia Pezzato nella 4×100 stile libero, quartetto che proverà ad inserirsi in una finale che già prevede il duello Usa-Australia (con tanto di record del mondo a traballare). Impegnati in vasca anche Luca Marin e Federico Turrini (400 misti), Andrea Toniato (100 metri rana) tra gli uomini, Ilaria Bianchi (100 farfalla), Sara Franceschi e Luisa Trombetti (400 misti) tra le donne.