Blitz quotidiano
powered by aruba

Rio 2016, Phelps leggenda: vince i 200 misti, oro Olimpico numero 22

RIO DE JANEIRO – Vincendo i 200 misti lo statunitense Michael Phelps ha conquistato la ventiduesima medaglia d’oro (26/a in totale) alle olimpiadi, la quarta ai Giochi di Rio. Il nuotatore di Baltimora con il tempo di 1’54”66 ha preceduto il giapponese Hagino e il cinese Wang. Fuori dal podio il brasiliano Pereira, settimo e lo statunitense Lochte, solo quinto. Lo “squalo di Baltimora” si conferma sempre di più una leggenda inarrivabile della storia del nuoto. Oltre ai 22 ori olimpici vanno ricordati i suoi 39 record del mondo in otto diverse discipline.

I risultati della notte.  Delusione per il nuoto italiano che ha dovuto registrare l’eliminazione, solo per quattro centesimi, di Luca Dotto dalla finale della gara più veloce, i 50 metri stile libero. Nella sua semifinale l’italiano ha fatto fermare il cronometro sul 21”84: nono tempo in assoluto e quindi primo dagli esclusi dalla finale. Nelle parole del nuotatore italiano non c’è comunque amarezza: “Ho fatto – ha commentato – una bella gara e sono soddisfatto perché mi sono migliorato. Si sa che nei 50 stile sono i centesimi a fare la differenza. Sognavo di entrare in finale, ma oggi non sono triste”.

Nella piscina di Rio, dopo l’argento nei 100 rana, la russa Efimova, riammessa in extremis dal Tas dopo lo scandalo del doping di Stato, ha conquistato un altro secondo posto nella doppia distanza alle spalle della giapponese Rie Kaneto, nella serata in cui si registra il primo oro ex aequo sui 100 stile libero donne, con la statunitense Manuel e la canadese Oleksiak a condividere il gradino più alto del podio.

Terza vittoria su tre per la nazionale italiana di pallavolo maschile. Al Maracanazinho il sestetto allenato da Blengini ha facilmente battuto il Messico per 3-0 (25-17, 25-13, 25-17). Dopo i successi contro la Francia (3-1) e gli Usa (3-1), gli azzurri si confermano in testa a punteggio pieno al girone A e nel prossimo incontro ci sarà il big match contro il Brasile padrone di casa. Sconfitte, invece, dalla Germania per 2-1 le azzurre del beach volley (Marta Menegatti e Laura Giombini), comunque qualificate agli ottavi, insieme alla coppia maschile Lupo-Nicolai che nel ripescaggio hanno avuto la meglio sui polacchi Losiak-Kantor.

Nel tennis va avanti la coppia italiana del misto composta da Fabio Fognini e Roberta Vinci, che al super tiebreak hanno superato i francesi Mladenovic e Herbert per 6-4, 3-6 (10-8). I due azzurri affronteranno nei quarti la coppia statunitense Venus Williams-Ram. Buone notizie per l’Italia anche dal ciclismo su pista con la qualificazione alla fase a eliminazione diretta dell’inseguimento a squadre conquistata dal quartetto maschile (con il quinto tempo) e da quello femminile (settimo tempo): per entrambi, che possono comunque ambire al massimo alla finale del bronzo, ora ci sarà la sfida contro la Cina.

E dal rugby nella versione seven è arrivata l’impresa del primo oro olimpico delle Isole Fiji: nella finalissima la Gran Bretagna è stata sconfitta con il netto punteggio di 43-7. La medaglia di bronzo è andata al Sudafrica, che ha sconfitto il Giappone per 54-14.

Immagine 1 di 3
  • Rio 2016, Phelps leggenda: vince i 200 misti, oro Olimpico numero 22 3ANSA / CIRO FUSCO
  • Rio 2016, Phelps leggenda: vince i 200 misti, oro Olimpico numero 22ANSA / CIRO FUSCO
Immagine 1 di 3