Blitz quotidiano
powered by aruba

Rio 2016. Volley, rotto il tabù Brasile: Italia vince 3-1

RIO DE JANEIRO – L’Italvolley mantiene l’imbattibilità nella Pool A del torneo olimpico, mette in cassaforte il primato nel raggruppamento e infrange l’ultimo tabù della sua grande storia. Dopo Francia, Stati Uniti e Messico, cade sotto i colpi del sestetto del ct Blengini anche il Brasile, mai battuto dagli azzurri ai Giochi Estivi. Il 3-1 (23-25, 25-23, 25-22, 25-15), maturato in un’ora e 49 minuti di gioco effettivo, con 20 punti del top-scorer Zaystev ben coadiuvato da Juantorena (15) e Lanza (14) permette all’Italia di guardare con fiducia e legittime ambizioni al futuro, e cioè a quei quarti di finale già ipotecati.

Tra due giorni, l’ultima sfida del girone contro il Canada, ininfluente ma pur sempre da onorare. Maracanazinho vestito a festa per una classica del volley mondiale. Spalti gremiti, musica a tutto volume e avvio di gara punto a punto, con gli azzurri che si portano prima sul 6-4 e poi sul 12-10. Sul 17-16 si rivede capitan Birarelli (per Buti) dopo l’infortunio alla caviglia destra rimediato contro gli Stati Uniti.

I verdeoro, sempre sotto nel punteggio, mettono il naso davanti per la prima volta sul 19-18, Giannelli in battuta regala ai suoi il 23-21 ma i padroni di casa invertono ancora l’inerzia nel momento topico, sfruttando un errore di Zaystev e chiudendo uk set sul 25-23.L’Italia parte bene anche nel secondo parziale, un ace di Lanza firma il 13-9 per il sestetto di Blengini. E proprio il trentino, al termine di un lungo testa a testa, mette a terra il pallone del 25-23 azzurro che rimette il match in parità.

Il Brasile prova a fare la voce grossa ad inizio terzo set: 6-2, poi 7-3 per Bruno e soci; l’Italia si rimette in scia e trova il 15-12 con un muro di Birarelli. Il Brasile impatta sul 17-17, l’Italia registra poche sbavature in ricezione, tiene botta al muro avversario e, in volata, stampa il 25-22 del 2-1 azzurro. Nel quarto round ci si attende una reazione del Brasile, invece è l’Italia a dominare in lungo e in largo. Anche il pubblico capisce l’andazzo e gli azzurri salpano tranquilli verso l’approdo: 25-15 e Brasile (17 punti di Wallace e 15 di Lucarelli) messo nel sacco, impresa mai riuscita all’Italia in una rassegna a cinque cerchi.Adesso, tra le favorite per l’oro, ci sono anche gli azzurri.