Blitz quotidiano
powered by aruba

Atalanta-Roma 3-3, highlights-pagelle-video gol: Totti…

BERGAMO – Atalanta-Roma 3-3, highlights-pagelle-video gol: Totti è tornato alla rete e ha fissato il risultato sul tre a tre.

Atalanta-Roma 3-3, gol: Lucas Digne 23′, Radja Nainggolan 27′, Marco d’Alessandro 31′, Marco Borriello 37′ e 52′ e Francesco Totti 86′. Cliccare qui per la cronaca della partita.

Atalanta-Roma 3-3 (2-2). Atalanta (4-2-3-1): Sportiello 6.5, Masiello 6.5, Toloi 5.5, Paletta 6, Dramè 6.5; Migliaccio 7, Freuler 5.5; D’Alessandro 7 (29′ st Raimondi), Kurtic 6.5, Gomez 7 (45′ st Brivio); Borriello 7.5 (38′ st Pinilla sv). (1 Radunovic, 2 Stendardo, 4 Gagliardini, 6 Bellini, 13 Gakpé, 24 Conti, 33 Cherubin, 45 Monachello, 55 Djimsiti). All. Reja 7.

Roma (4-3-1-2): Szczesny 6; Rudiger 5, Manolas 5.5, Zukanovic 5 (8′ st El Shaarawy 5.5), Digne 6 (34′ pt Emerson 5.5); Florenzi 6, De Rossi 5 (32′ st Totti 7), Nainggolan 6.5; Perotti 6.5; Dzeko 5, Salah 5.5. (26 De Sanctis, 5 Castan, 6 Strootman, 13 Maicon, 15 Pjanic, 20 Keita, 21 Vainquer, 35 Torosidis, 97 Umar). All. Spalletti 5.5.

Arbitro: Irrati 5.5 Reti: nel pt 23′ Digne, 27′ Nainggolan, 33′ D’Alessandro, 37′ Borriello, nel st 5′ Borriello, al 40′ Totti Recupero: 1′ e 5′ Angoli: 7-6 per l’Atalanta Ammoniti: Zukanovic, Masiello, De Rossi, Raimondi, Dzeko, Kurtic, Manolas per gioco scorretto; Borriello per comportamento non regolamentare Spettatori: 15.326, per un incasso di 41.612 euro.

*** I GOL: – 23′ pt: Digne triangola con Perotti e poi batte in diagonale Sportiello con un secco rasoterra. – 27′ pt: Salah fugge sulla destra e tocca all’indietro per Nainggolan, che di piatto destro fa 2-0.

– 33′ pt: cross basso di Gomez, D’Alessandro anticipa Digne e mette dentro. – 37′ pt: angolo di Gomez, Borriello sovrasta Manolas e di testa schiaccia in rete.

– 5′ st: Gomez serve al centro Borriello, che anticipa Zukanovic e firma il tris. – 40′ st: batti e ribatti in area atalantina, palla a Totti che calcia di prima e batte Sportiello.

Atalanta-Roma, video gol Francesco Totti.

Atalanta-Roma, video gol doppietta Marco Borriello.

Atalanta-Roma, Edin Dzeko: video gol fallito a porta vuota.

Atalanta-Roma, video gol Lucas Digne.

Atalanta-Roma, video gol Nainggolan.

Atalanta-Roma, video gol Marco D’Alessandro.

Atalanta-Roma, video gol Marco Borriello.

 

Formazioni ufficiali di Atalanta-Roma. ATALANTA: Sportiello; Masiello, Toloi, Paletta, Dramé; Kurtic, Migliaccio, Freuler; D’Alessandro, Borriello, Gomez.

ROMA: Szczesny; Ruediger, Manolas, Zukanovic, Digne; De Rossi, Florenzi, Nainggolan; Salah, Perotti; Dzeko.
A disp.: De Sanctis, Maicon, Torosidis, Emerson, Castan, Keita, Vainqueur, Strootman, Pjanic, El Shaarawy, Totti, Sadiq.
All.: Spalletti.

Arbitro: Irrati di Pistoia. Assistenti: De Luca e Schenone. IV uomo: Preti. Assistenti di porta: Celi e Pinzani.

Difficile, non impossibile. Dopo il pari interno col Bologna nessuno a Trigoria ha tirato i remi in barca. La Roma crede ancora di poter raggiungere il secondo posto in classifica e fino all’ultimo tenterà il sorpasso sulla squadra di Sarri. “Con un distacco di sei punti cambia molto. Il Napoli deve perdere due volte, una contro di noi e anche un’altra. È difficile – riconosce Nainggolan, di nuovo a disposizione di Spalletti dopo aver scontato il turno di squalifica – ma fino a quando l’aritmetica non ci condanna dovremo continuare a vincere a prescindere da quello che fanno gli altri”.

L’obiettivo insomma è quello del percorso netto fino al termine della stagione, cominciando da Bergamo. “Sarà una gara difficile quella con l’Atalanta. Noi stiamo bene e dobbiamo vincere. Anche a loro servono punti per raggiungere la salvezza matematica ma se giochiamo come sappiamo possiamo fare bottino pieno – spiega il mediano belga intervistato nel ‘Match Program’ giallorosso -. Insidie? Con queste squadre che si chiudono possiamo andare in sofferenza. Dovremo fare attenzione, far andare la partita dove vogliamo noi. E non importa chi andrà in gol, l’importante è che vinciamo. È determinante continuare la striscia di risultati positivi”. Poi a fine stagione si tireranno le somme, anche a livello personale. Non è un mistero il fatto che Nainggolan sia nel mirino del Chelsea, ma il diretto interessato preferisce dribblare discorsi di mercato. “Ogni anno a giugno sono nella lista giocatori in partenza. Io posso solo dire che sono felice di stare qui e darò sempre il massimo con questa maglia – la promessa del centrocampista -. Sono onorato di essere in una squadra che punta in alto e di aver dato in questi anni il mio apporto. Ho sempre pensato di fare il meglio per questa squadra e lo continuerò a fare fino all’ultimo giorno”. Quello che invece non ha mai pensato è accettare la corte della Juventus: “E’ sempre stata la squadra da battere, non mi vedrete mai con quella maglia”. Vederlo il prossimo anno ancora agli ordini di Spalletti non è quindi impossibile. Il tecnico toscano d’altronde ha conquistato il rispetto e la fiducia dello spogliatoio di Trigoria, come traspare dal giudizio di Nainggolan: “Spalletti è più attento ai dettagli. Una novità su tutte? Abbiamo cambiato mentalità come squadra. Inoltre, gli allenamenti sono più lunghi e in partita stiamo meglio fisicamente”. Concetto sottolineato anche da Diego Perotti: “Spalletti è molto esigente, chiede sempre il massimo, vuole il 100% in allenamento. E poi in campo si sente – le parole dell’attaccante argentino a Sky Sport24 -. Il secondo posto? Possiamo riprendere il Napoli, siamo fiduciosi soprattutto perché manca ancora lo scontro diretto che dovremo vincere. Poi purtroppo sappiamo che non dipende solo da noi, dobbiamo aspettare che perdano qualche punto, mentre noi non possiamo più permetterci passi falsi”.

La classifica marcatori del campionato italiano di calcio di Serie A. – 30 reti: Higuain (3 rigori-Napoli). – 15 gol Mauro Icardi. 14 reti: Dybala (2-Juventus); Bacca (Milan); – 12 reti: Ilicic (6-Fiorentina); Insigne (2-Napoli); Salah (Roma); Eder (3-Sampdoria). – 11 reti: Maccarone (Empoli); Kalinic (Fiorentina).

– 10 reti: Pavoletti (Genoa). – 9 reti: D. Ciofani (1-Frosinone); Pjanic (1-Roma); Belotti (2-Torino); Thereau (Udinese). – 8 reti: Destro (2-Bologna); Paloschi (Chievo); Dionisi (1-Frosinone); Mandzukic (Juventus); Gilardino (Palermo); Dzeko (1-Roma);

Soriano (Sampdoria); Quagliarella (1-Torino/Samp). – 7 reti: A.Gomez (Atalanta); Pogba (1-Juventus); Candreva (3) e Felipe Anderson (Lazio); Florenzi (2-Roma); Defrel (Sassuolo). – 6 reti: Giaccherini (Bologna); Birsa (1-Chievo); Perisic (Inter); Morata (Juventus); Bonaventura, (Milan); ) Callejon (Napoli); Gervinho (2-Roma);

Muriel (Sampdoria); Berardi (3), Sansone (Sassuolo); D. Zapata (Udinese). – 5 reti: Pinilla (Atalanta); Meggiorini (Chievo); Pucciarelli e Saponara (Empoli); Niang (1-Milan); Hamsik (1-Napoli); Vazquez (Palermo); El Shaarawy (Roma); Immobile (1-Torino); Pazzini (1) e Toni (2-Verona). – 4 reti: Denis (1-Atalanta); Mounier (Bologna);

Borriello e Lasagna (Carpi); Zielinski (Empoli); Babacar e Borja Valero (1-Fiorentina); Sammarco (Frosinone); Suso e Cerci (2-Genoa); Jovetic (1-Inter); Luiz Adriano (1-Milan); Biglia (1), Klose, Keita e Matri (Lazio); Khedira e Zaza (Juventus); Hiljemark (Palermo); Acerbi, Floccari (Sassuolo); Baselli e Maxi Lopez (1-Torino); Badu (Udinese);

E.Pisano e Ionita (Verona). – 3 reti: Brienza e Rossettini (Bologna); Castro, Inglese e Pellisier (1-Chievo); Alonso, G. Rodriguez (Fiorentina); Blanc (Frosinone); Gakpe, Dzemaili, Laxalt, L.Rigoni (Genoa); Brozovic e Ljaijc (Inter); Cuadrado (Juventus); Parolo (Lazio); Alex (Milan); Allan e Gabbiadini (Napoli); Nainggolan e Perotti (Roma); Correa e Fernando (Sampdoria); Floro Flores e Falcinelli (Sassuolo); Benassi (Torino);

Fernandes (1-Udinese). – 2 reti: Conti e Cigarini (1-Atalanta); Donsah, Masina (Bologna); Mancosu (1-Bologna/Carpi); Di Gaudio, Lollo e Matos (Carpi); N.Rigoni e Pepe (Chievo); Buchel, Paredes e Tonelli (Empoli); Blaszczykowski e Zarate (Fiorentina); Rincon (Genoa); D’Ambrosio e Murillo (Inter); Alex Sandro, Bonucci e Lemina (Juventus); Djordjevic, Kishna, Lulic (Lazio); Antonelli (Milan); Mertens (Napoli);

Djurdjevic, Goldaniga, G.Gonzalez e Trajkovski (Palermo); Digne, Iago Falque e Sadiq (Roma); Cassano e Zukanovic (Sampdoria); Missiroli e Politano (Sassuolo); Bovo (1-Torino); Perica (Udinese); Helander (Verona). – 1 rete: Cherubin, Diamanti, D’Alessandro, De Roon, Kurtic, Maxi Moralez, Stendardo, Toloi (Atalanta);

Floccari e Gastaldello (Bologna); Gagliolo, Bianco, De Guzman, Lazzari, Letizia, Marrone, Mbakogu, Pasciuti, Verdi (1-Carpi); Cacciatore, Cesar, Dainelli, Hetemaj (Chievo);

Krunic, Laurini e Livaja (Empoli); Badelj, Bernardeschi, Mati Fernandez, Rebic, Roncaglia, M. Suarez, Tello e Verdu (Fiorentina); Ajeti, Diakite’, Frara, Paganini, Soddimo (Frosinone); Figueiras, Perotti (1) e Tachtsidis (Genoa); Biabiany, Felipe Melo, Guarin, Kondogbia, Medel, Miranda e Palacio (Inter); Barzagli e Sturaro (Juventus);

Mauri e Milinkovic-Savic (Lazio); Abate, Balotelli, Bertolacci, Boateng, Honda, Kucka, Mexes e C. Zapata (Milan); El Kaddouri, Albiol e Chiriches (Napoli); El Kaoutari, Lazaar, Quaison, L. Rigoni (Palermo); De Rossi, Iturbe, Keita, Maicon, Manolas, Ruediger e Totti (Roma); Alvarez, Christodoulopoulos, Ivan (Sampdoria);

Duncan, Falcinelli, Magnanelli, Pellegrini (Sassuolo); Acquah, Moretti, Molinaro, Peres, Vives, Zappacosta (Torino); Adnan, Armero, Di Natale e Lodi (Udinese); J. Gomez, Greco, Jankovic, Moras, Siligardi, Samir e Viviani (Verona).

– 1 autorete: Toloi (Atalanta); Frey e Gamberini (Chievo); Camporese (Empoli); Ajeti (Frosinone); De Maio, La Manna e Tachtsidis (Genoa); Murillo (Inter);

Basta e Gentiletti (Lazio); Ely (Milan); Vitiello (Palermo); Manolas, Pjanic e Zukanovic (Roma); Moisander (Sampdoria); Avelar, Padelli, B. Peres (Torino); Armero (Udinese); Marquez (Verona). – 2: G. Gonzalez (Palermo).
Foto Ansa.

Immagine 1 di 9
  • Atalanta-Roma streaming diretta tv live_9
Immagine 1 di 9
Immagine 1 di 7
  • Serie A 33 giornata streaming diretta_6
Immagine 1 di 7