Roma

Calciomercato Roma, Spalletti: “Contratto? Penso solo alla Lazio”

Calciomercato Roma, Spalletti: "Contratto? Penso solo alla Lazio"

Calciomercato Roma, Spalletti: “Contratto? Penso solo alla Lazio” (Ansa)

ROMA – “Abbiamo fatto il nostro, abbiamo vinto. E ora ci vediamo in tranquillità Napoli-Juventus. Risultato? Un pareggio è sempre bello”.

Edin Dzeko guarda avanti dopo aver scritto la storia: con la doppietta rifilata all’Empoli è arrivato a 33 reti stagionali, record assoluto nella Roma. Il bosniaco ha cancellato in un colpo solo Volk, Totti e Manfredini, che si erano fermati a 32 gol.

“Sono contento, per me è una stagione molto bella, ma ho ancora quasi due mesi per fare di più”, ricorda Dzeko al termine della gara dell’Olimpico, proiettandosi poi al prossimo impegno nella semifinale di ritorno di Coppa Italia con la Lazio:

“È una partita troppo improntante per tutti noi. All’andata non è andata bene, e recuperare da un 2-0 è molto difficile perché se ne prendi uno poi devi segnarne quattro, ma siamo una squadra forte e faremo di tutto per centrare un risultato che ci porta in finale”.

“Non vincere niente in stagione sarebbe un peccato per tutti: squadra, società e tifosi – aggiunge -. Spalletti ha detto che va via se non vinciamo qualcosa? Dispiacerebbe a tutta la squadra se dovesse andar via, ma dovete chiedere a lui. Forse anche se vinciamo va via, chissà”.

La considerazione di Dzeko, girata al diretto interessato, produce l’ennesimo sfogo da parte del tecnico:

“Non devo rispondere a nessuno. Ora si tenta di dire che questa cosa mette i bastoni tra le ruote di quello che è il percorso della squadra, ma è l’opposto: se facessi ora il bilancio, cominciando a pensare all’anno prossimo, metterei il bastone tra le ruote – il punto di vista di Spalletti -.

Io non penso al prossimo contratto, alla squadra ho sempre detto che è forte e che deve ambire a vincere sempre. Se non si vince è colpa nostra e quindi poi devo prendermi per primo le responsabilità, ed è giusto che possa pensare anche di farmi da parte”.

Insomma, per fare i conti c’è tempo. O comunque c’è prima da provare a rimontare la Lazio in Coppa Italia. “Siamo già usciti dall’Europa League, dove potevamo fare di più. Ora c’è la partita fondamentale per la nostra stagione. Ci siamo incasinati questo risultato, ora siamo al dunque e martedì vediamo”.

To Top