Blitz quotidiano
powered by aruba

Calciomercato Roma, ultime notizie: Diawara contatto, Szczesny lontano

CALCIOMERCATO ROMA, ULTIME NOTIZIE IN TEMPO REALE. Calciomercato Roma: le ultime notizie, le trattative, gli acquisti e le cessioni

ROMA – CALCIOMERCATO ROMA, ULTIME NOTIZIE: le trattative, acquisti, cessioni in tempo reale. Contatto con il Bologna per Diawara, si allontana la conferma di  Szczesny. La Roma continua la sua ricerca di un centrocampista da inserire nell’organico per completare la rosa. Partito Pjanic e in partenza Paredes (non convince Spalletti e potrebbe tornare in quel di Empoli dove ha fatto bene nella stagione appena finita) il nome su cui punta Walter Sabatini è quello di Diawara. Il giovane centrocampista è in rotta con il club, non si è presentato in ritiro ed è sul mercato. Costa caro, visto che il Bologna chiede in teoria 20 milioni. I buoni rapporti con la Roma potrebbero però permettere una soluzione alternativa: prestito oneroso intorno ai 5 milioni, diritto di riscatto con altri 10 e prestito del giovane Sadiq. Una soluzione che potrebbe trovare il gradimento dei rossoblù che comunque preferirebbero l’obbligo di riscatto.

Si complica, invece, l’affare  Szczesny. E c’entra una questione apparentemente marginale: la Roma ha cambiato preparatore dei portieri e il polacco chiede il reintegro del precedente preparatore. Spiega la Gazzetta dello Sport:

Il portiere polacco è tornato dal suo viaggio di nozze ed è a Londra, in attesa di un cenno. L’accordo tra i due club di fatto c’è da domenica scorsa e non è certo la partecipazione dell’Arsenal all’ingaggio di Szczesny (meno di un milione lordo) a poterlo far saltare. Ed allora perché non si chiude? Perché Szczesny ha fatto sapere alla Roma che il suo ritorno è legato alla conferma di Guido Nanni, il preparatore dei portieri con cui è migliorato la scorsa stagione e molto vicino anche a Totti. Ritorno che la Roma però non ha messo in preventivo, avendo virato nel ruolo su Savorani, e che può creare una profonda frizione. Il secondo è che l’Arsenal non ha fretta di chiudere, perché è in attesa di capire cosa farà Ospina, il vice di Cech.