Roma

Francesco Totti: “Dopo i complimenti di Maradona posso anche smettere”

Francesco Totti: "Dopo i complimenti di Maradona posso anche smettere"

RFrancesco Totti: “Dopo i complimenti di Maradona posso anche smettere”

ROMA – “Cosa ho pensato quando ho visto che Maradona ha detto pochi giorni fa che sono miglior giocatore che ha visto in tutta la sua vita? Che posso anche smettere“. Sono queste le parole di Francesco Totti dopo aver ricevuto al Salone d’Onore del Coni il diploma “Honoris Causa” del Master in strategie per il business dello sport.

Cosa faccio da lunedì? Vado a pesca“. Totti, addio alla Roma quindi. Ma un addio con giallo. Smette? Miami, paesi arabi… Samp alla finestra. La certezza è che col Genoa chiuderà la sua carriera con la maglia della Roma. Il dubbio è che non sia affatto convinto di voler chiudere anche quella da calciatore. Anzi, l’impressione è che sia più la voglia di tenersi allacciati gli scarpini che non quella di annodarsi una cravatta. Nel giorno dei saluti ai compagni di squadra (invitati a cena all’hotel Cavalieri Hilton dallo chef stellato Heinz Beck) e a 72 ore dall’ultima di campionato – dopo aver sentito parlare praticamente tutti della sua situazione – Francesco Totti rompe il silenzio che da mesi lo circonda senza però chiarire fino in fondo quale sarà il suo futuro professionale.

Ancora giocatore, ma lontano da Roma, o dirigente tra le mura di Trigoria? Il messaggio pubblicato dal n.10 su Facebook, Twitter e Instagram – accompagnato da un’immagine in cui sorridente guarda ancora verso il campo – è suddiviso graficamente in quattro blocchi. Nel primo Totti certifica, non senza una frecciata tra le righe, il congedo dalla casacca giallorossa. “Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma” scrive il capitano, dando l’idea che siano stati altri a imporre l’addio.

San raffaele
To Top