Roma

Roma-Chapecoense 4-1 highlights, pagelle: Florenzi-Perotti-Antonucci video gol

Roma-Chapecoense, la diretta live: formazioni ufficiali dalle 20.30

Roma-Chapecoense, Schick nella foto Ansa

ROMA –  Il ritorno di Florenzi dal primo minuto, con tanto di gol su calcio di rigore che dà il via al 4-1 finale, l’esordio in giallorosso dell’ultimo acquisto Patrik Schick, ma soprattutto l’abbraccio di Roma e della Roma alla Chapecoense.

L’amichevole dell’Olimpico è un omaggio alla squadra di Santa Catarina ‘cancellata’ lo scorso 28 novembre dalla caduta del volo LaMia 2933 nei pressi di Medellin in cui persero la vita 71 dei 77 passeggeri a bordo, di cui 19 della squadra brasiliana.

Tra i sei sopravvissuti tre soli calciatori: Alan Ruschel, in campo con la fascia da capitano al braccio e in gol anche lui dal dischetto, Neto, e Jakson Follman che dopo aver perso la gamba nella sciagura è diventato ambasciatore del club e in campo dà il simbolico calcio d’inizio alla serata di festa.

Prima del via da registrare il ritorno in campo per la prima volta dal ritiro di Totti che, in giacca e camicia, riceve dal presidente della squadra brasiliana una maglia della Chapecoense e una targa commemorativa. Le due squadre poi scendono sul terreno di gioco mischiate, entrando direttamente dalla tribuna Monte Mario tra gli appalusi dei circa 10 mila spettatori dell’Olimpico.

Una cornice di pubblico al di sotto delle attese nonostante gli appelli della vigilia – a cominciare dal sindaco di Roma, Virginia Raggi, seduta in tribuna al fianco di Totti – e non certo paragonabile ai quasi 65 mila che lo scorso 7 agosto hanno invece riempito il Camp Nou di Barcellona per lo stesso evento.

La Roma – che devolverà l’intero incasso a sostegno del club e alle famiglie dei calciatori scomparsi e che ha omaggiato la ‘Chape’ indossando una maglia celebrativa con lo stemma degli avversari e la scritta ‘Todos Juntos’ sul petto – si dispone in campo con lo stesso 4-1-4-1 visto con l’Inter (ovviamente privo dei tanti nazionali in giro per il mondo) schierando Lobont tra i pali, Florenzi, Castan, Juan Jesus e Ciavattini in difesa, Gonalons in regia, Defrel, Gerson, Nainggolan e Perotti alle spalle del giovane Antonucci.

A sbloccare il risultato è Florenzi dal dischetto mentre il raddoppio arriva con Perotti. Di Antonucci, ancora su rigore, il 3-0 prima dell’intervallo.

La ripresa si apre poi con la doppietta di Antonucci, ma soprattutto col tiro dagli undici metri di Alan Ruschel, il ‘sopravvissuto’ che dopo il gol indica il cielo dedicando la rete ai compagni scomparsi.

I titoli di coda sono per Schick che bagna il suo esordio in giallorosso con 25′ minuti da prima punta senza però trovare la porta. Ci riproverà tra una settimana a Marassi da ex contro la Sampdoria.

Roma-Chapecoense 4-1, le pagelle.
ROMA: Lobont 6.5 (71′ Romagnoli 6); Florenzi (C) 7.5 (75′ Valeau 6), Castan 6.5 (85′ Riccardi 6), Ciavattini 6 (71′ Ciofi 6), Juan Jesus 6 (85′ Meadows 6); Nainggolan 6.5 (85′ Pezzella 6), Gonalons 6, Gerson 6.5 (85′ Cargnelutti 6; Antonucci 7 (67′ Schick 6), Defrel 6.5 (46′ Keba 6, 76′ Corlu 6), D. Perotti 7 (56′ Cappa 6).
A disp.: Greco
All. Di Francesco 7.

CHAPECOENSE: Artur 6.5 (85′ Tiepo 6); Diego Renan 5, Grolli 5, Fabricio Bruno 5 (64′ Hiago 5), Roberto 5; Lucas Mineiro 5 (76′ Khevin 5); Lucas Marques 5, Alan (C) 7 (76′ Bryan 5), Julio Cesar 5 (46’Lourency 5), Dodò 5.5 (57′ Moises 5) ;P. Perotti 5 (64′ Rodrigo 5).
All. Eutropio 5.

Marcatori: 29′ rig. Florenzi, 38′ Perotti, 42′ rig. Antonucci, 50′ Antonucci, 55′ rig. Rushel

Roma-Chapecoense 4-1, gli highlights da YouTube.

To Top