Roma

Sampdoria-Roma, Dzeko non era in fuorigioco: rigore negato ai giallorossi

Sampdoria-Roma, Dzeko non era in fuorigioco: rigore negato ai giallorossi

Sampdoria-Roma, Dzeko non era in fuorigioco: rigore negato ai giallorossi

ROMA – “Che reazione hanno avuto i ragazzi nello spogliatoio? Erano spappolati, distrutti…”. Luciano Spalletti nel dopo gara non si aggrappa agli episodi discussi, come l’intervento su Dzeko nel recupero – il calciatore non era in fuorigioco e l’arbitro Mazzoleni ha negato un calcio di rigore ai giallorossi -, ma spiega le ragioni della sconfitta.

“I ragazzi sono spappolati, distrutti perché ci dispiace aver perso questa partita. Nel primo tempo dovevamo fare di più, giocare con più velocità e aspettarci questo ritmo della Sampdoria alla quale Giampaolo ha dato questa identità forte e bella da vedere – ha spiegato il tecnico giallorosso -. Invece loro erano in condizione mentre noi non siamo stati così bravi ad anticipare o prepararci le giocate per uscire da quella pressione e abbiamo pagato dazio”.

Una sconfitta che ha colpito soprattutto nel morale. “Ci dispiace aver perso questa partita.Facciamo sempre tutto per fare risultato e quando succede c’è la tranquillità e siamo contenti”. Spalletti ha poi spiegato la scelta di Vermaelen per Manolas in difesa.

“Vermaelen è uno fra i più bravi a partire con la palla tra i piedi e Rudiger giocava dal suo lato aumentando così l’insidia anche se loro ci hanno creato difficoltà lo stesso facendo girare la palla soprattutto nel primo tempo”. Il tecnico blucerchiato Marco Giampaolo non nasconde la propria felicità.

“Oggi la squadra ha fatto una prestazione perfetta – ha detto nel dopo partita -. E’ stato tutto come l’onda perfetta per il surfista: per vincere la partita oggi servivano una serie di situazioni che si sono realizzate. E mettiamo un altro mattone e ulteriore consapevolezza nel nostro cammino. Ma dobbiamo però continuare a lavorare”.

Ma la Samp ha anche sofferto l’aggressività della Roma: “abbiamo sofferto un po’ perché ci siamo allungati e siamo calati e abbiamo permesso alla Roma di gestire meglio il palleggio cosa che non dovevamo fare ma non potevo illudermi di giocare tutti i 90 minuti al massimo. Ma siamo stati bravi a rintuzzare gli assalti col mestiere”.

Infine su Puggioni: “qualche errore c’è stato ma dovete sapere che aveva un forte mal di schiena e faceva fatica persino a rilanciare i palloni”. Tanti i tanto co,mplimenti quelli a Quagliarella: “ha fatto un grande partita: li ha rincorsi tutti”.

To Top